Posted on

Bando di concorso per “I Colori di una Nuova Vita” con Emergency

Tunué e Emergency promuovono il concorso “I Colori di una Nuova Vita”, nell’ambito del progetto “NO ALLA GUERRA, per una società pacifica e inclusiva rispettosa dei diritti umani e della diversità fra i popoli”, con il contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Il concorso, alla sua prima edizione, ha lo scopo di avvicinare i ragazzi, in modo attivo e innovativo, a temi di grande attualità, ed è rivolto a tutti gli studenti delle scuole secondarie di I grado, che possono partecipare con una sinossi scritta di massimo 3 cartelle.
La sinossi deve raccontare una delle fasi di una migrazione forzata – partenza, viaggio o arrivo – a partire dai profili dei personaggi forniti dal bando stesso (Allegato A).

Gli studenti possono partecipare come singoli, gruppi o classi, sempre coordinati dal proprio insegnante.

Gli elaborati dovranno essere inviati dal docente di riferimento all’indirizzo di posta dedicato entro le 12:00 del 31 marzo 2020. Per partecipare, è necessario inviare una mail di richiesta all’indirizzo: graphicnovelcontest@emergency.it.

Alla mail di richiesta dovranno essere necessariamente allegati il Modulo di Partecipazione – Allegato B (compilato e firmato dal dirigente scolastico) e l’elenco degli alunni partecipanti.
Alla richiesta, seguirà una mail di conferma e un link per permettere l’upload degli elaborati.

Le tre sinossi vincitrici saranno trasformate in una graphic novel pubblicata in 5000 copie gratuite e distribuita nelle scuole secondarie nel corso dell’anno scolastico 2020/21.
Tutte le scuole partecipanti al concorso riceveranno in omaggio una copia della pubblicazione.

Le informazioni relative al concorso sono contenute nel bando, pubblicato qui e sul sito www.emergency.it, nella versione integrale e sintetica.

Per candidarsi

Bando “I Colori di una Nuova Vita” – I edizione

Allegato A

Allegato B

Sintesi del bando “I Colori di una Nuova Vita” – I edizione

Posted on

GLI IMPERDIBILI TUNUÉ

Arrivano in libreria «Le Ali» e «Tipitondi PIÙ» le collane di graphic novel bestseller per adulti e ragazzi in formato tascabile.

In libreria a partire dal 3 ottobre «Tipitondi PIÙ» e dal 7 novembre «Le Ali», le due nuove collane conterranno la selezione dei titoli bestseller dall’esteso catalogo Tunué. Queste collane vogliono essere una bussola di qualità per il libraio e il lettore nel vasto oceano dei graphic novel. Nuova sarà anche la veste grafica, il formato maneggevole e il prezzo leggero.

Con le collane «Le Ali» e «Tipitondi PIÙ» Tunué vuole offrire grandissimi capolavori dedicati sia agli appassionati, sia a chi vuole avvicinarsi per la prima volta al mondo del fumetto, partendo così da testi imperdibili.

Ad aprire le danze nella collana per ragazzi «Tipitondi PIÙ» saranno Brina e la banda del sole felino di Giorgio Salati e Christian Cornia – un graphic novel che ha riscosso moltissimi successi tra cui la traduzione per il mercato statunitense e la pubblicazione su Il Giornalino –  e Fiato sospeso di Silvia Vecchini e Sualzo, opera insignita dall’Associazione librerie indipendenti ragazzi con il Premio ORBIL e vincitrice del Premio Boscarato.

Ne «Le Ali» i primi due titoli imperdibili saranno Rughe di Paco Roca, un long seller con oltre 25.000 copie vendute in Italia, vincitore nel 2008 del premio Gran Guinigi, e Beowulf di Santiago García e David Rubín, il suggestivo adattamento della una delle più importanti saghe nordiche.  

Questa la programmazione editoriale per la seconda parte del 2019, il 2020 vedrà nelle collane autori di punta come Gud, Dauvillier e Soleilhac, Emiliano Pagani e Bruno Cannucciari, Tony Sandoval e molti altri grandissimi nomi del mondo del fumetto.

A queste due collane sarà dedicato un proprio espositore che permetterà alle librerie di rendere ancora più visibile la proposta.

«Negli ultimi mesi la Tunué si è  concentrata sui bisogni dei librai e dei lettori; la risposta che diamo per soddisfare le loro esigenze prende la forma di due nuove collane: Tipitondi PIÙ e Le Ali, la migliore selezione delle storie Tunué in un formato e a un prezzo che faciliteranno l’incontro con chi vuole la sicurezza di libri belli, emozionanti a un prezzo amichevole.»

Massimiliano Clemente, Direttore Editoriale 

Posted on

Stéphane Fert, disegnatore di Morgana, in Italia!

Stéphane Fert, disegnatore di Morgana, sarà in Italia per il book tour!

In uscita il 23 maggio 2019, il graphic novel rovescia la tradizionale leggenda della Tavola Rotonda dando vita a un racconto femminista dalla qualità grafica e narrativa eccelsa in cui la la fata Morgana afferra la spada contro i rappresentanti dell’ordine stabilito.

Ecco gli appuntamenti:

ROMA

FROSINONE

ARF! FESTIVAL

  • VENERDì 24 MAGGIO | ORE 18:15

    PINKWASHING!

    Il BOOM editoriale delle tematiche di genere in Italia e all’estero è lo specchio di un momento di emancipazione politica su questi temi o semplicemente un’operazione di mercato per coinvolgere il pubblico femminile?
    Scopriamolo in un confronto tra Autrici e Autori da Spagna, Italia, e Francia.

    Intervengono Simona BinniStephane FertYeyei GomézAna PenyasAssia Petricelli e Rita Petruccioli.
    Conduce l’incontro Virginia Tonfoni.

Posted on

A Torino Comics 2019 con Tunué!

A Torino Comics 2019 con Tunué!

Torino Comics torna dal 12 al 14 aprile: giunto alla sua XXV edizione, ancora una volta la fiera raduna appassionati di fumetti, giochi, film, cosplay, intrattenimento. Noi ci saremo: ci trovate allo stand H02 del padiglione 3 , presso Lingotto Fiere.

Con noi ci sarà Enrico Orlandi, autore de Il Fiore della Stregagraphic novel ambientato nella gelida Lapponia che racconta il viaggio di un bambino, Tami, che intraprende un viaggio alla ricerca di una strega e di un magico fiore che gli consentirà di diventare finalmente un uomo.

Tante sono le novità che porteremo a Torino Comics. Tra le ultime uscite:

  • Myrna e il tocco della morte di Sergio Algozzino e Deborah Allo: una storia che riflette sul tema della diversità, dell’accettazione dell’altro, dell’accoglienza, con toni che richiamano il miglior Tim Burton e una storia intrigrante e appassionante;
  • Robinson Crusoe di Christophe Gaultier: l’adattamento a fumetti di un classico della letteratura inglese, capostipite di tutti i romanzi di avventura.

Vi aspettiamo a Torino Comics!

Posted on

Myrna e il tocco della morte | Intervista a Sergio Algozzino e Deborah Allo

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.0.47″][et_pb_row _builder_version=”3.0.48″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″][et_pb_text _builder_version=”3.19.18″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”]

Myrna e il tocco della morte

Sergio Algozzino e Deborah Allo

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row custom_padding=”27px|0px|0|0px|false|false” _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_text _builder_version=”3.19.18″]

Una storia che riflette sul tema della diversità, giallo dai toni cupi secondo l’ispirazione del miglior Tim Burton. Myrna e il tocco della morte intriga, appassiona e lascia i lettori con il fiato sospeso fino al sorprendente scioglimento della trama.

Come è nata questa storia? Quali sono i dietro le quinte della sua creazione?

Sergio Algozzino e Deborah Allo ce lo hanno raccontato. 

Buona lettura!

 

[/et_pb_text][et_pb_divider _builder_version=”3.19.4″][/et_pb_divider][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″]

Cosa ha ispirato questo libro?

Sergio: Più o meno le stesse riflessioni che mi avevano portato al Piccolo Caronte. Sono infatti due libri collegati, non dalla storia né dall’ambiente o dai personaggi, ma possiedono la stessa atmosfera cupa e la stessa voglia di raccontare alcuni disagi dell’umanità.

So che a riassumerla così rischio di sembrare estremamente presuntuoso, non ho alcuna pretesa di cambiare la vita a nessuno e il mio scopo è solo quello di buttare su carta diverse idee accomunate dallo stesso approccio narrativo.

Inoltre, sia Mono (dal Piccolo Caronte) che Myrna sono volutamente in una fase di crescita e maturazione, pronti per crescere in base alle rivelazioni che incontreranno sul loro percorso. Se nel Piccolo Caronte il focus principale era la responsabilità in questo caso è invece il diverso, qualcosa che è stato raccontato in tutti i modi possibili e immaginabili e che se dovessi riassumere in alcune opere fondamentali legate a questa storia direi: Freaks, Elephant Man, Edward mani di forbice e gli X-Men di Claremont e Byrne. Nonostante tutto, ho cercato anche stavolta di dare la mia personale visione dell’argomento, quindi non li considero riferimenti narrativi ma soltanto emotivi.

Perché avete deciso di raccontare questa storia?

Deborah: Quando Sergio mi ha fatto leggere il soggetto della storia, ne sono stata molto felice. Tutto ciò che è magico, floreale e ombroso allo stesso tempo mi ha sempre affascinato, per cui non potevo rifiutare la collaborazione!

Sergio: Perché amo la letteratura gotica e ho sempre scritto storielle del genere senza però disegnarle da professionista, preferendo per mia indole pagine più quotidiane, più intimiste. Deborah ha un segno fantastico, che si sposa perfettamente con questa visione che non deve essere mai troppo realistica e ho quindi avuto la fortuna di potere pubblicare due di quelle storielle. Magari ne scrivo una terza.

Quali sono i temi principali della storia e i legami che hanno con la realtà di oggi?

Sergio: Come detto, in questo caso il tema è il diverso. E sembra fatto apposta visti questi durissimi giorni di intolleranza cronica e dilagante, ma ahimè non è che quando se ne parli di meno il problema non sussista. Purtroppo l’essere umano è davvero un animale, senza offesa per nessuno, è solo la biologia a parlare.

Deborah:  Sicuramente quella del “diverso” è una tematica che emerge nella storia e purtroppo ancora oggi si ha paura spesso delle parti “freak” che risiedono in ognuno di noi. La parte che Jung definisce “Ombra” è una sorta di coinquilino nascosto che a volte è ben evidente, conferendo saggezza e raffinatezza di pensiero, e altre volte no. Spesso, invece, chi si nasconde dietro una facciata e sfoggia tutto il suo potere e la sua fortuna, è proprio chi ha un’ombra così ingombrante che preferisce ignorare!

Quali sono i vostri punti di riferimento artistici?

Sergio: Non ci penso più. Amo tante, troppe cose, ma devo ormai necessariamente guardarle dall’esterno per non esserne malamente influenzato.

Deborah: Mi piacciono da impazzire le illustrazioni del folklore russo e simili. Il mio artista preferito rimane Kay Nielsen, ma imparo molto anche dai film di animazione stop-motion della Laika. Tuttavia, il mio punto di riferimento principale rimane la natura.

Raccontateci dove lavorate e come…

Deborah: Questa è la mia postazione di lavoro, accompagnata da buona musica, candele profumate e i gatti che ogni tanto vengono a curiosare 🙂

[/et_pb_text][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″][/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.19.18″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.18″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/03/Myrna-2.jpg” _builder_version=”3.19.18″ max_width=”68%” module_alignment=”center”][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.18″][et_pb_row _builder_version=”3.19.18″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.18″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/03/Myrna.jpg” _builder_version=”3.19.18″ max_width=”25%” module_alignment=”center”][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″ custom_padding=”13px|0px|13px|0px|false|false”][et_pb_row custom_padding=”28px|0px|31px|4px|false|false” _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″]

Sergio:  Casa. Amo lavorare in compagnia quando posso ma a seconda delle fasi lavorative (disegnare e colorare sì, scrivere no). Se scrivo devo annullare tutto, niente musica, niente di niente. Spesso scrivo sul letto o in quei posti che mentre disegno mi sono generalmente esclusi (anche nelle attese fuori casa).

Parlateci della vostra formazione…

Sergio: La faccio breve: Liceo Artistico, Scenografia, autodidatta ed eccomi qua.

DeborahMia mamma mi dice sempre che ho iniziato a tenere la matita in mano prima di iniziare a camminare. Dopo le scuole medie, ho scelto l’istituto d’arte di Giarre, che ora è diventato liceo, e, una volta diplomata, ho frequentato la Scuola del Fumetto di Palermo. Posso dire, però, che non si finisce mai di imparare. Per l’arte, così come per la vita in sé, la vera scuola la facciamo noi con la nostra voglia di conoscere e di migliorare giorno per giorno.

Cosa vi piacerebbe trasmettere al lettore?

Deborah: Non saprei, credo più sensazioni possibili e sempre diverse… quindi, sì! Sarei felice se il libro venisse percepito con mille sfumature!

Sergio: Un pochino di tolleranza, ma so già che questo libro lo leggerà chi ne avrà una certa dose, quindi alla fine non credo che insegnerò nulla.

Questo libro è per…

Sergio: Leggere qualcosa di non troppo scemo, almeno credo. Ma non che le cose sceme siano sceme, al contrario sono molto spesso le cose non sceme a esserlo. Vabbè, forse ci siamo capiti. Scusatemi, è che sono scemo.

Deborah: … imparare ad accettarsi!

 

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.15″][et_pb_row _builder_version=”3.19.15″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.15″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/03/myrna_cover_ISBN_500w.jpg” url=”https://www.tunue.com/prodotto/myrna-e-il-tocco-della-morte-sergio-algozzino-e-deborah-allo/” align=”center” _builder_version=”3.19.18″][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]