Blog

Se ti piacciono le storie dagli scenari oscuri e foschi, tenebrosi, in cui riverbera l’ansia e la paura nati dall’incapacità di comprendere ciò che sta succedendo, questa è la #wihilist che fa per te.

La Tunué propone cinque storie dark in cui la paura fa da sovrana e le angosce più spaventose prendono vita.

Lisa, la protagonista, è una ragazza che ama girare da sola in spazi aperti in cerca di oggetti strani e particolari come ossa di animali o un elmo nero. Lisa è sempre stata una bambina strana e il suo aspetto, con quei lunghi e vistosi capelli bianchi, l’hanno isolata dai bambini della sua età: strane voci girano sul suo conto e molti credono che Lisa sia una strega. Le piace uscire di casa, immergersi nella natura, allontanarsi dalla pesantezza dei rimproveri della madrina e dal ricordo della morte della madre.

Un giorno s’imbatte in un albero dalla forma bizzarra: sembra un portale e la ragazzina non può fare a meno di cedere all’impulso di attraversarlo. Ma una volta dall’altra parte, i suoni non sono più gli stessi, il paesaggio è cambiato e gli spiriti sembrano sussurrarle all’orecchio. Lisa ha un brutto presentimento e torna indietro, ma ormai ha intrecciato il suo destino con quello del mondo dall’altra parte. Il richiamo a ritornarci diventa irresistibile.

Mille tempeste è una storia traboccante di magia, tra il sogno e il mondo interiore dei personaggi. Una storia capace di suscitare ansia, angoscia e di tenerti attaccato, con il fiato sospeso, fino all’ultima pagina.

Protagoniste di Watersnake sono due ragazze Mila e Agnes. Mila è una ragazza solitaria e tranquilla che ama rifugiarsi nel bosco e immergersi nella acque del suo stagno. È in una di queste occasioni che incontra Agnes, una ragazza misteriosa, dai lunghi capelli dorati. Agnes è vittima di un maleficio che la rende invisibili a tutti tranne che a Mila.

Insieme decidono di affrontare il Re dei serpenti per sconfiggere la maledizione dando vita a un viaggio sconvolgente, in cui i confini tra onirico e realtà si dissolvono, dove gli incubi prendono vita, fino allo scontro finale che pone fine all’eterna guerra tra il Bene e il Male.

Watersnake immerge il lettore in una misteriosa atmosfera gotica, tra la realtà e l’allucinazione. Tony Sandoval firma una storia pregna di ambiguità sessuale, in cui i temi della rinascita, della morte e della scoperta si fondono a una galleria d’immagini cariche di candore e nefaste premonizioni.

Protagonista di questa nuova opera di Tony Sandoval è Seck Night colui “che cammina coi morti”, un tenebroso musicista rock, la cui mente è legata allo spirito del padre, morto dieci anni prima. Scappato dai familiari che gli rendono la vita impossibile, supportato dallo spirito del padre, si lega a Red, amico d’infanzia con cui condivide la passione per la musica, iniziando una nuova avventura nel mondo del rock-metal.

Karen è una giovane giornalista. Il giorno in cui sostituisce il suo amico Ivan, a letto con l’influenza, per intervistare i gruppi metal partecipanti a un concorso musicale, incontra Seck. Tra i due inizia a nascere un legame che non si spezzerà mai, una storia d’amore tormentata a cavallo tra sogni e incubi notturni.

I temi trattati in Nocturno sono quelli universali della perdita dell’innocenza, della vendetta, dell’amore e della morte. I lettori accompagneranno la discesa delle tenebre di Seck, nelle sue visioni legate al mondo degli spiriti. Nocturno è infatti un’entità che cammina con i morti, che da vita a un’esperienza che mette in contatto con i demoni del passato.

Il graphic novel si apre nella Spagna degli anni Trenta, alle soglie della guerra civile. Madrid è sconvolta da scioperi e rivolte. Per questo il giovane Jonás decide di fuggire dalla sua città natale. Aiutato dal suo amico García Llosa trova un impiego come segretario presso la dimora di Salvador Deseo situata in uno sperduto villaggio di pescatori. Deseo è un personaggio bizzarro, controverso e ossessionato dalla morte. L’esperienza lascerà un segno indelebile nella vita e nell’animo di Jonás, una volta scoperti i terribili segreti dell’artista.

Ispirandosi a Il gioco lugubre dipinto nel 1929, considerato il primo quadro surrealista di Salvador Dalí, Paco Roca da’ un’interpretazione molto personale del surrealismo, facendone emergere il lato più oscuro e inquietante. Un graphic novel dove dominano il nero e il rosso sangue, adatto agli amanti dell’arte così come agli appassionati dell’horror.

Pelle di mille bestie non è la classica fiaba a lieto fine a cui siamo abituati ma una storia che, tra l’incanto e la magia, nasconde un’oscurità impenetrabile a chi non è disposto a sacrificarsi e a mettere in gioco la sua stessa vita.

Dopo la morte della madre, la principessa Ronces, cresce fuori dalle mura del castello, isolata in una foresta, lontana da un padre che non sa più amare, circondata dall’affetto degli animali. Ed è lì che incontra un ragazzo, il principe Lou di cui si innamora perdutamente. Lou è un principe molto lontano dai canoni comuni, piccolo e mingherlino ma dal cuore grande e puro. Quando il padre si invaghisce di lei, Ronces non può fare altro che fuggire. Aiutata dagli spiriti animali e dalla dedizione di Lou, riuscirà a far prevalere la libertà e la forza dell’amore sulla brama di potere e la morte.

Stéphane Fert riesce di nuovo a dare vita a una protagonista coraggiosa, indipendente, forte che, come Morgana prima di lei, diventa simbolo della lotta delle donne contro i soprusi degli uomini.

Se ti è piaciuta la nostra #wishlist, visita subito il nostro shop!

DAI UN’OCCHIATA ALLE ALTRE #WISHLIST: