Shop

19,90

Cuore di tenebra

Dallo stesso autore di Rovine Diario di New York la lotta tra il bene e il male nel buio più profondo dell’anima.

9788867903894 , ,

ESPLORA IL GRAPHIC NOVEL

 

Risalire quel fiume era come viaggiare indietro ai primordi del mondo, quando la vegetazione tumultuava sulla terra e alberi enormi ne erano i signori. Un fiume vuoto, un grande silenzio, una foresta impenetrabile.

L’adattamento a fumetti dell’amato classico di Joseph Conrad illustrato dal premio Eisner Peter Kuper Cuore di tenebra ha sconvolto generazioni di lettori con il suo inquietante ritratto del colonialismo in Africa. L’acclamato illustratore Peter Kuper offre un’interpretazione visivamente immersiva e profonda di questo classico controverso. Le sue immagini e il testo conciso affrontano gli atteggiamenti coloniali di Joseph Conrad e il razzismo sistemico europeo.

Gli ammiratori di lunga data della novella di Conrad apprezzeranno le sue interpretazioni innovative, mentre i nuovi lettori scopriranno una brillante introduzione a un’opera canonica di letteratura del XX secolo.

SULL’ AUTORE

Peter Kuper ( Summit, U.S.A.1958) è autore di diverse illustrazioni e strisce apparse sul TimeMAD e The New York Times. Tiene diversi corsi alla Harvard University ed ha insegnato alla School of Visual Arts per oltre 25 anni. Autore impegnato, è co-fondatore di Word War 3: rivista di antologia di fumetti aperta al dibattito politico. Tunué, oltre a Cuore di Tenebra, ha pubblicato la versione italiana di Diario di New York e Rovine, il suo capolavoro vincitore dell’Eisner Award 2016 nella categoria “Graphic Album”.

 

INTRODUZIONE AL GRAPHIC NOVEL DI PETER KUPER

Affrontando il lavoro di Conrad mi sono trovato anche a riflettere su alcuni eventi attuali: la corruzione dei più alti organi dello Stato, la xenofobia dilagante, il razzismo (tanto domestico quanto fuori dai nostri confini)… tutti così simili, in maniera disturbante, alle violazioni commesse in nome del colonialismo e descritte in Cuore di tenebra. il romanzo di Conrad, pur figlio della sua epoca, ha molto da offrire al lettore contemporaneo: oltre ai suoi peculiari risultati letterari, l’autore ha prodotto un’opera che, anche oggi,  aumenta la consapevolezza pubblica sulle atrocità commesse in Congo. Più leggevo, più vicino mi sentivo all’oggetto del discorso e più pensavo che una sua interpretazione visiva fosse necessaria.

(…) Spero che il percorso che ho intrapreso  per questa mia interpretazione renda giustizia al racconto, ai suoi personaggi, e al periodo storico in cui scava. Più che mai abbiamo bisogno che l’arte si interfacci con argomenti sociali.

 

DALLA PREFAZIONE DI MAYA JASANOFF
(docente di storia presso l’Università di Harvard)

Non solo un trionfo dell’arte classica ma un’opera convincente di interpretazione letteraria. Peter Kuper ha progettato una sintesi magistrale che mantiene il linguaggio di Conrad spingendo oltre i limiti della visione di Conrad.

Quanto segue lascerà chiunque sia già familiare con Cuore di tenebra con un nuovo apprezzamento per il libro. E per chiunque non lo sia, un potente viaggio all’interno del cuore di tenebra, che risuona tuttora, vi aspetta.

INTERVISTA AL TRADUTTORE: MATTEO GASPARI

Tradurre il riadattamento di un grande classico come Cuore di tenebra deve sicuramente aver rappresentato una sfida importante. Può parlarci di cosa ha comportato per lei confrontarsi con un progetto così complesso: da un lato abbiamo la novità rappresentata dalla veste grafica, dall’altro c’è certamente la tradizione: si dovrà giungere ad un compromesso, e se sì, come?

Già di per sé il lavoro del traduttore è un lavoro di compromesso, di mediazione tra forma e lingua di origine e quelle di destinazione. Il processo si complica, per così dire si “carica di una certa pressione”, quando il materiale di partenza è, come in questo caso, un testo tanto importante. è come se alla mediazione intrinseca ed inevitabile della traduzione si rendesse necessario un altro livello di mediazione che riguarda invece il testo primordiale. Quest’ultimo livello è certo in buona parte nelle mani dell’autore del riadattamento, ma è al contempo una responsabilità cui il traduttore o la traduttrice non possono esimersi. Di certo dal canto mio questa “pressione aggiuntiva” l’ho percepita per bene, e sentivo su una spalla lo sguardo di Peter Kuper e sull’altra quello di Conrad.

Puoi leggere l’intervista completa a Matteo Gaspari qui

BOOKTRAILER

SFOGLIA L’ANTEPRIMA

 

 

RASSEGNA STAMPA

Robinson: Nostro cuore di tenebra
Robinson: Nostro cuore di tenebra

“Nostro cuore di tenebra” – Robinson (intervista a cura di Luca Valtorta)

“Cuore di Tenebra. Che cosa stramba è la vita” – NerdFace (recensione)

“Cuore di tenebra”, dal romanzo alla graphic novel – Il Manifesto (recensione di Andrea Voglino)

Cuore di tenebra – News Appunti (segnalazione) 

 

Ti potrebbe piacere anche...