fbpx

Un singolo passo | Lorenzo Coltellacci, Niccolò Castro Cedeno e Enrico Gabriele Rollo

14,50

Un graphic novel che racconta le dure
e improvvise problematiche della vita

e di come si può sempre trovare il modo di superare le avversità
grazie a se stessi.

 

Come un viaggio in Erasmus e abbandonarsi all’esperienza
può cambiarti la vita.

 

Una storia sull’importanza dell’autostima. 

Quello che voleva essere | Carol Swain

19,00

«Scuro e pieno di vita, come la terra.
Un perfetto esempio di cosa i fumetti moderni sono capaci di fare,
se solo ci provassero.»
Alan Moore, autore di V per Vendetta

 

 

 

«La Raymond Carver del fumetto inglese.» Time Out

 

 

 

«Bellissimo in modo insopportabile.
Uno dei graphic novel più strepitosi che abbia mai letto
Dylan Horrocks

 

 

Collana: Prospero’s Books
Formato: 176 pp, 17×24 cm, cartonato, b/n,
ISBN: 9788867903108

Come fare amicizia con un fantasma | Rebecca Green

16,00


Inserito nei migliori 100 libri del 2017 da Globe e Mail

ul

«Questa affascinante storia di fantasmi scalda il cuore…
Un’accorata lezione di gentilezza e affetto,
qualità essenziali per creare un’amicizia che duri tutta una vita»
Booklist


Collana
: Mirari

Formato: 40pp., 23×23 cartonato a colori

ISBN: 9788867903290

Nottetempo | Luca Russo

16,90

https://www.badcomics.it/2018/03/nottetempo-la-recensione/193412/Nottetempo, la recensione

 

Di: Luca Russo

Alberto ha passato la vita con le spalle felicemente ricurve sui tasti di un pianoforte o con il corpo e la mente volti a Giulia, la donna solitaria dallo sguardo triste, e dalla grazia ipnotica, che ha amato senza riserve. Dopo la sua morte, Alberto viene inghiottito da un’assenza che si trasforma in un viaggio onirico e surreale nelle stanze della mente. È qui che il bisogno, e allo stesso tempo l’incapacità di suonare ancora, dà forma a una serie d’immagini dove lo spettro dell’arte, insieme a quello della donna, aleggia nelle stanze di musei vuoti, tra le nuvole di cieli lividi, e negli spazi bui di foreste fitte e spettrali, costringendolo a fare i conti con lo smarrimento totale del sé. Luca Russo torna con un’opera ammaliante e di sorprendente forza pittorica, dove il tremore, e lo strazio per ciò che è perduto, anima ogni parola e ogni nota di colore.