Blog

I fumetti non sono sempre stati visti di buon occhio dalle figure di spicco dell’ambito dell’educazione. Gene Luen Yang, autore di fumetti e insegnate, comprende quanto potenti possano rivelarsi i fumetti come strumento educativo per i giovani.

gene_luen_yang_tunué
Gene Luen Yang

Nel suo sito Comics in Education, Gene Yang, ci racconta le fasi storiche che hanno visto i fumetti assumere vari ruoli, per lo più negativi, fino allo step finale che gli ha visti venire accettati come strumento educativo nelle classi.

Fin dai primi esordi, i fumetti sono stati vittima di una diatriba tra gli educatori, sulla positività del loro uso nelle scuole. Nel corso della storia, infatti, vediamo in gioco due schiarimenti: chi vedeva i fumetti come una forza da sfruttare in ambito educativo, come la direttrice della Child Study Association of America, Sidonie Gruenberg, e chi considerava questi libri a vignette un ostacolo alla lettura e all’alfabetizzazione. La preside del Nebraska Lucile, Rosencrans è stata una di questi.

Negli anni ’40 il dottore Fredric Wertham, uno psichiatra di New York che studiava la delinquenza giovanile, attraverso una serie di conferenze e articoli, riuscì a dimostrare che i fumetti rappresentassero un pericolo per i bambini e richiese una regolamentazione governativa annunciando che il fumetto rappresentava la morte della lettura.

Per Gene Yang dobbiamo attendere il 1992 per vedere effettivamente calare il sipario sulla questione della tensione sul rapporto dell’educazione con il fumetto. Scintilla positiva fu la pubblicazione di Maus di Art Spiegelman, il primo fumetto a vincere il premio Pulitzer. In Maus, l’autore racconta l’esperienza dell’Olocausto di suo padre, dimostrando così che il fumetto può diventare un lavoro artisticamente maturo e colto. Una raffica di articoli apparve quindi sulle testate giornalistiche di tutta la nazione, proclamando che i fumetti erano finalmente “cresciuti”.

Di certo, tutti noi siamo pienamente d’accordo nell’affermare che i fumetti possono e devono diventare, non solo un potente mezzo di comunicazione ma anche di informazione e formazione.

-Per saperne di più visita il sito: https://geneyang.com/comicsedu/history.html

-Articolo correlato: https://www.tunue.com/gene-yang-e-luso-del-fumetto-nelle-scuole/

-Leggi anche: