fbpx

14,90

La cosa smarrita | Shaun Tan

Il racconto visionario da cui ha preso forma
il corto vincitore del premio Oscar 2010.

Dallo stesso autore de L’approdo
un’intensa parabola sulla forza dell’amore
in un’edizione di prestigio.

Dopo L’Approdo esce per Tunué La cosa smarrita, una narrazione breve e leggera immersa in una delle Piazze d’Italia di de Chirico con tratti steampunk. La cosa smarrita è una creatura casualmente incontrata sulla spiaggia, durante una passeggiata, da un ragazzo occhialuto e spettinato. Enorme, rossa, un artopode meccanico con le sembianze di una teiera. Una storia snella che si snoda con facilità tra le tematiche che illuminano l’universo Shaun Tan, come l’infinito, la solitudine, il tempo eccepito, il mistero, l’enigma e le strade da percorrere. Il protagonista senza nome cerca di comprendere l’origine della cosa ritrovata osservandola e interpretandola. La cosa smarrita esce per la collana degli illustrati Tunué Mirari e rappresenta il momento più alto della riflessione di Shaun Tan sul linguaggio e sul rapporto con l’altro.

SFOGLIA L’ANTEPRIMA:

 

 

Rassegna stampa

29/05/2018 #Libri&Immagini – La cosa smarrita, l’Albero rosso e I Conigli, Perse in un buon libro

12/04/2017 Shaun Tan: “La mia diversità per trovare un posto nel mondo”, di Francesco Musolino, Il Fatto Quotidiano