Stagione di caccia | Emiliano Pagani e Bruno Cannucciari

17,00

Un libro che prende ispirazione
dai film di Roman Polański e
dalle opere di Friedrich Dürrenmatt.

 

In libreria dal 7 novembre

 

Dati
Autore: Emiliano Pagani e Bruno Cannucciari
Collana: Prospero’s Book
Pagine: 96
Formato: 19,5×27 cartonato
ISBN: 9788867903467

Description

In un paesino immerso nei boschi, tre donne gestiscono un’azienda agricola di prodotti biologici; il borgo è popolato da cacciatori che non vedono di buon occhio l’attività delle donne: troppo moderna rispetto alle tradizioni. La vita del posto è scandita da attività sempre uguali e la caccia ai cinghiali, così popolosi nella zona, è la principale. Tra gli abitanti è soprattutto Bruno, il capo cacciatore, a polemizzare sull’attività dell’azienda che è così lontana dalle abitudini degli abitanti di quelle terre. La tensione si acuisce quando iniziano a verificarsi dei furti. I cacciatori hanno già il colpevole: sono convinti che siano stati dei migranti; tutto ciò che è diverso dalla loro quotidianità appare come una minaccia. I migranti sono visti come invasori, ma nel frattempo la vera invasione sembra essere a opera dei cinghiali, sempre più popolosi nella zona del bosco.

Gli autori

Emiliano Pagani
Inizia collaborando con Il Vernacoliere nel 1991. Pubblica il primo albo a fumetti nel 2005 raccogliendo le storie della Famiglia Quagliotti. Il suo maggiore successo è la serie di Don Zauker, prete esorcista, bestemmiatore e iracondo. Tra gli altri suoi lavori: X-Nerd – Eroi di pace (2011), Nirvana (Panini, 2011), Slobo e Golem (2016). Nel 2017 pubblica con Tunué Kraken di cui cura la sceneggiatura e che vede Bruno Cannucciari ai disegni. L’opera è stata tradotta in Francia per Les Éditions Soleil e in Polonia per Timof. La casa di produzione Draka Production ne ha acquisito i diritti per la trasposizione cinematografica. Kraken si è aggiudicato il primo posto ex aequo nella sezione Miglior libro di scuola italiana nel Concorso Romics dei Libri a Fumetti 2018 e il Premio Carlo Boscarato 2018 come Miglior fumetto italiano.

Bruno Cannucciari
Esordisce su Comic Art riprendendo il personaggio di Yellow Kid. Realizza, sulla stessa rivista, Franco&Bruno. Assunto nel novembre 1986 da Italia Oggi, come vignettista e illustratore, dirada per qualche tempo la produzione fumettistica. Alla fine del 1988 dà vita, sulle pagine di Lupo Alberto, al personaggio di Winny, dedicandosi poi al personaggio di Lupo Alberto stesso (creato da Silver). Per Tunué ha pubblicato Kraken, scritto da Emiliano Pagani, opera tradotta in Francia per Les Éditions Soleil e in Polonia per Timof. La casa di produzione Draka Production ne ha acquisito i diritti per la trasposizione cinematografica. Kraken si è aggiudicato il primo posto ex aequo nella sezione Miglior libro di scuola italiana nel Concorso Romics dei Libri a Fumetti 2018 e il Premio Carlo Boscarato 2018 come Miglior fumetto italiano.

Rassegna stampa

08/11/2019 Lucca Comics 2019: consigli per gli acquisti dopo la manifestazione di Simone Tribuzio, Altri animali. Segnalazione

22/10/2019 Lo Spazio Bianco consiglia: speciale Lucca Comics and Games 2019 di Michele Garofoli, Lo Spazio Bianco. Segnalazione

 

You may also like…