In conclusione della settimana di #ioleggoperchè, abbiamo organizzato un evento on-line, in collaborazione con Libo’ Libreria Dei Ragazzi E Degli Errori in cui Alessia Puleo e Francesca Ceci ci presentano Possiamo essere tutto, il fumetto pubblicato da Tunué e sostenuto come progetto da Amnesty International Italia.

L’evento sarà gratuito e trasmesso in diretta dalla nostra pagina Facebook.

Possiamo essere tutto di Alessia Puleo, Francesca Ceci

Cosa rende “noi” veramente “noi”? 

Quali sono le caratteristiche che useremmo e quante ci sentiremmo di condividere liberamente con gli altri? Quali elementi della nostra identità invece riterremmo di dover nascondere per non essere bersaglio di atteggiamenti di diffidenza, rifiuto o addirittura di odio?

Hadi, Raja, Amal, protagonisti/e di questa storia, sono un fratello e due sorelle, figli di genitori marocchini emigrati in Italia in cerca di migliori opportunità lavorative e non solo…
I percorsi diversi di Raja e di Amal mettono dunque in discussione molti degli stereotipi sull’islam e sulle donne musulmane, generalmente considerate come necessariamente sottomesse e descritte in termini monolitici. Le due sorelle, diverse nei caratteri e nelle scelte, sono infatti ragazze autonome e intraprendenti che esprimono la pluralità dei percorsi delle donne dentro l’islam, e allo stesso tempo mostrano che l’islam non è una religione estranea e straniera in Italia, ma ne sta diventando sempre più parte integrante. A ben vedere, dunque, le loro storie e quelle del fratellino Hadi, così simili alle storie di tanti bambini e giovani figli di genitori migranti nati e/o cresciuti in Italia, raccontano dunque la formazione di un nuovo Paese, un’Italia plurale, transculturale e sempre più multi-religiosa.

Le autrici

Francesca Ceci collabora, scrivendo di libri, con le riviste Flanerì e Altri animali e cura la rubrica Libri (Quasi) Non Letti su I Libri degli altri. Ha pubblicato articoli e racconti su Senza rossetto, Il tascabile, Tre racconti, Oblique8x8, Firmamento e altre riviste. Badù è il suo primo graphic novel con cui ha vinto il prestigioso premio letterario Città di Como. È in uscita con il patrocinio di Amnesty Possiamo essere tutto, che di nuovo affronta il tema dell’integrazione e dei pregiudizi.

Alessia Puleo esordisce nel mondo del graphic novel con Possiamo essere tutto.