di Lorenzo Barberis

Da buon professore di lettere, mi trovo sempre a consigliare in ogni occasione di regalare un buon libro a Natale, magari acquistandolo anche da una delle tante (anzi, ormai nemmeno più tante) librerie indipendenti che costituiscono un prezioso presidio culturale del territorio. 

Dato il mio amore per il fumetto, ho da sempre affiancato nelle liste di libri consigliati dei testi di “letteratura disegnata” di rilievo ai più tradizionali testi di “letteratura solo scritta”: un’abitudine che, per fortuna, ultimamente è diventata meno un’eccezione, dato il grande successo della graphic novel in questi anni 2000, e ancor di più di recente. 

È quindi per me un piacere stilare una breve lista di questo tipo anche per Tunuè, che è tra gli editori che maggiormente hanno contribuito al successo del nuovo fumetto autoriale in Italia. Si tratta di testi di cui talvolta ho già parlato, ma che ritengo siano davvero irrinunciabili non solo per l’appassionato di fumetti, ma per l’appassionato di lettura in generale, e quindi, idealmente, per chiunque. Ho provato quindi a pensare a delle proposte per far avvicinare al fumetto un lettore non particolarmente appassionato del genere, scelte tra i testi che mi hanno colpito di più.

Ecco quindi, in ordine rigorosamente casuale:

  • L’Approdo di Shaun Tan, di cui è appena uscita una meravigliosa edizione speciale. Un fumetto muto che usa tutta la potenza dello specifico del medium, per raccontare una storia di migrazioni con note fantastiche che rendono il racconto delicato, sognante, profondamente poetico e commovente. Un’opera con l’endorsement entusiastico di quello che è oggi il nostro maggiore scrittore italiano, Roberto Saviano,  a causa della grazia con cui coniuga la bellezza visuale del fumetto con la forza della sua narrazione. Concordo quindi con lui: un testo indispensabile in ogni libreria domestica.
L’approdo – edizione speciale
  • La luna e i falò di Cesare Pavese, adattato da Marino Magliani e Marco D’Aponte. Da cuneese che vive non lontano dalle colline incantate delle Langhe, di cui Pavese (con Fenoglio) è stato altissimo cantore, non posso che dirmi innamorato di questo volume di Magliani e D’Aponte, che riesce a rievocare con particolare raffinatezza quelle impalpabili atmosfere, in un linguaggio fumettistico che coniuga la bellezza delle tavole con l’efficacia della narrazione pavesiana tradotta in immagini. Un volume che è ideale per avvicinare al fumetto un appassionato della grande stagione del nostro neorealismo.
La_luna_e_i_falò_cover
La luna e i falò
  • 7Crimini – La truffa e La violenza. Per gli appassionati del giallo, la serie ideata da Emanuele Sciarretta e Katja Centomo con una ricca squadra di disegnatori è un ideale avvicinamento al fumetto. Il taglio infatti è interessante e originale, andando a esaminare in ciascuno dei sette capitoli della serie un diverso “crimine capitale”, collegando la storia a fumetti a ricche schede di approfondimenti su curiosità di storia criminale e al quadro giuridico in cui si colloca il reato esaminato (e anche la storia è particolarmente attenta a una corretta procedura legale, pur nell’invenzione letteraria).
7Crimini - Violenza
7Crimini – Violenza
7Crimini – La Truffa
  • Paco RocaLa casa. Ogni fumetto del maggior autore spagnolo è una riflessione intensa, profonda, mai banale sulla vita, sulle relazioni, sui rapporti interpersonali, spesso (di meno, in questo caso) sul rapporto tra le piccole storie e la Grande Storia. Sceglierei questo volume come primo approccio all’autore per la sua capacità di cogliere con massima finezza le dinamiche famigliari, in un romanzo psicologico agrodolce, malinconico ma in fondo positivo, nel suo sottolineare l’inestricabile importanza dei rapporti famigliari. Da qui il lettore potrebbe partire alla riscoperta di un universo narrativo, quello di Roca, collegato sempre da invisibili fili rossi che lo intersecano.
la_casa_paco_roca_tunué
La casa
  • Avatar – The Last Airbender. Per ragazzi, la lettura ideale per rafforzare l’avvicinamento al fumetto è forse Avatar, che riprende una serie di animazione di grandissimo successo popolare, ancora oggi accessibile su Netflix, e lo traspone in un fumetto di grande fedeltà allo spirito della serie, aggiungendovi forse ancora qualche sfumatura di profondità collegata alla ipotetica crescita dei lettori rispetto alla serie televisiva che viene qui continuata. La serie è un fantasy ambientato in un mondo costruito in modo originale e ricco di dettagli, ma al contempo veicola messaggi importanti, sempre in modo sfumato e non manicheo, dal problema dell’ambiente a quello delle relazioni, dei sentimenti, toccando anche (con lo spin-off Korra) i temi LGBTQ+ in modo delicato e adatto a un giovane lettore.
  • PeraToonsSfida all’ultima battuta. Per una fascia d’età ancora più giovanile (ma, in realtà, gli amanti dell’umorismo surreale potrebbero trovarsi anche in fasce d’età insospettabili) una delle firme più interessanti sul panorama nazionale è quella di PeraToons, che propone un umorismo garbato, quasi sempre giocato su piccoli calembour, in vignette di grande successo sui vari canali social su cui l’autore è presente; ma anche basato su elementi ludici della sua comicità, con piccoli giochi d’indagine – nei primi titoli – o sperimentando le storie a bivi nel penultimo volume. Qui, anche col supporto dello sceneggiatore Davide Costa come editor, PeraToons incastra queste sue battute in una trama più ampia, in un epico e divertente scontro che ricalca le battaglie dei videogiochi picchiaduro. Ma senza violenza: la sfida è quella, appunto, all’ultima battuta, e si tratta di un humour adatto appunto ad ogni pubblico. Consigliato idealmente chi ha già avuto modo di conoscere Pera sui social, e ha imparato ad apprezzarlo come “guru della battuta”.
Sfida all’ultima battuta

+ SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE

TI INTERESSA

IL MONDO               ?

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su pubblicazioni future, eventi e tante anteprime esclusive!