14,50

Bit dell’avvenire | AA. VV.

Un’antologia letteraria che indaga nel mondo dei social network e della tecnologia

L’antologia – ideata per i dieci anni di attività di DeltaEffe, azienda di Information Tecnology, e promossa da Anonima Scrittori – è nata per solleticare la creatività e l’indole letteraria sull’influenza delle nuove tecnologie nella vita di tutti i giorni.

Social network, chat, cellulari, email, fino a una decina di anni fa la separazione tra il mondo privato e lavorativo era netta, oggi queste interconnessioni sono labili al punto da condizionare la quotidianità dell’intero mondo.

Evento apocalittico o normale evoluzione? Cosa ne pensa la letteratura? Ci troviamo di fronte uno scenario nero, fatto di bit, o gli stessi bit sono invece portatori di cultura e innovazione,  nello scrivere, nel vivere e nel pensare?

La ricerca delle risposte alle innumerevoli domande all’interno di un libro collettivo, nato da un concorso, conterrà alcuni tra i migliori racconti inediti arrivati in redazione. Nell’antologia ci saranno racconti anche di scrittori professionisti: Antonio Pennacchi (Mondadori – Laterza) vincitore del Premio Strega 2010, Lorenzo Pavolini (Fandango) tra i finalisti dell’ultima edizione del Premio Strega, Antonio Pascale (Einaudi) e Giancarlo Baroni (MobyDick).

Autore

Anonima scrittori (a cura di)

Pagine

http://www.issuu.com/tunue/docs/bitdellavvenire