Blog

“Con questo murale vogliamo riconoscere il ruolo essenziale che gli anziani svolgono nella nostra società come trasmettitori di conoscenza, aiuto e amore alle giovani generazioni, ma soprattutto vogliamo che diventi un simbolo della lotta e dello sforzo che gli anziani hanno fatto durante questa pandemia, in quanto sono stati il gruppo più sensibile e vulnerabile.”

Ángel Garrido

Paco Roca, autore di punta della Tunué, ha voluto omaggiare i nonni di tutto il mondo creando uno stupendo e suggestivo murale, in cui mette in scena uno scorcio di vita quotidiana di alcuni anziani in un parco, insieme ai figli e ai nipoti. Un’immagine carica di tenerezza, amore e di affetto verso tutti i nonni, figure importanti e irrinunciabili che colorano di gioia la nostra vita!

paco_roca_murales_tunué
Il murale dedicato ai nonni

Il Ministro dei Trasporti, della Mobilità e delle Infrastrutture, Ángel Garrido, ha inaugurato l’opera d’arte insieme all’artista questo venerdì, in occasione della Festa dei Nonni, che si celebra questa domenica. Un dono verso tutti i nonni, un simbolo del loro coraggio dimostrato durante i mesi difficili della pandemia.

Il grande murale, lungo 8 metri e alto 1,90 metri, sarà installato in modo permanente nella stazione di Plaza de Castilla come souvenir e per dare visibilità agli anziani.

Paco Roca, disegnatore realista che, a metà degli anni Novanta, si è fatto conoscere nel mercato spagnolo come un artista eclettico, capace di raccontare e disegnare diversi tipi di storie con la stessa intensità, ha recentemente vinto l’Eisner Award con la sua ultima opera La Casa, giudicata la migliore edizione statunitense di opere internazionali.

Lo scorso anno Paco Roca ha ricevuto il premio Inkpot per Los surcos del azar (I solchi del caso) al prestigioso Comic-Con di San Diego, il convegno dedicato all’universo del fumetto, il più importante degli Stati Uniti e uno dei più rilevanti al mondo.

Uno dei suoi graphic più conosciuti, Rughe, la commuovente storia di Emilio, un anziano direttore di banca affetto dal morbo di Alzheimer, è stato portato al cinema nel 2011 da Ignacio Ferreras e ha vinto il Goya per il miglior film d’animazione e la migliore sceneggiatura. Il graphic ha anche vinto il premio Gran Guinigi come miglior graphic novel dell’anno.

Leggi anche: https://www.tunue.com/la-casa-di-paco-roca-vince-leisner-award/