Le sorelle Grémillet. Gli amori di Cassiopea

Il due ottobre si celebra la festa dei nonni, figure importanti per i bambini e per tutta la famiglia. Molti dei ricordi più cari di tanti adulti sono legati al tempo passato con i nonni e alcuni dei momenti più emozionanti per i bambini sono quelli condivisi con loro.

Ecco quindi 3 graphic novel da leggere insieme per festeggiare il giorno dei nonni!

1) Le sorelle Grémillet. Gli amori di Cassiopea
di Alessandro Barbucci e Giovanni di Gregorio

Come ogni anno, Sara, Cassiopea e Lucille trascorrono le vacanze estive nel tranquillo paesino della nonna che ultimamente sembra avere qualche problema di memoria.

Lì troveranno i loro vecchi amici, la campagna di famiglia e una creatura imprevista… un fantasma! Da dove proviene? E perché suona la campana della vecchia chiesa? È con il fantasma che la nonna parla?

Risolvere questo mistero sarà la nuova missione del club delle tre sorelle, un’avventura che le porterà a scoprire di più sul passato della nonna.

2) Momo
di Jonathan Garnier e Rony Hotin

momo_cover_

Momo è una bambina di 5 anni, vive con la nonna in un piccolo villaggio portuale della Normandia. Di tanto in tanto la bambina va sul ponte per riuscire a vedere la barca del padre, marinaio d’altura obbligato dal lavoro a passare lunghi periodi in mare.

Alla morte della nonna il pescivendolo del paese si rifiuta di affidare la piccola ai servizi sociali e si offre di ospitarla a casa sua fino al ritorno del padre. Questa esperienza la porterà a misurarsi con il mondo esterno.

Un ritratto delicato fragranza dell’infanzia. Il tempo degli amici, le scoperte, le piccole sciocchezze, la grande felicità e il dolore. Il tempo anche di una costante meraviglia che a volte vanifica le realtà del mondo degli adulti.

3) L’uomo montagna
di Amélie Fléchais e Séverine Gauthier

uomo_montagna_n_ed_cover_STORE_896h

Un nonno si sta preparando a partire per il suo ultimo viaggio, ma delle grandi montagne che gli sono cresciute sulle spalle gli rendono impossibile spostarsi. 

Il suo nipotino vorrebbe accompagnarlo, ma è troppo piccolo per aiutarlo a portare quel peso. Coglierà quindi l’occasione per mettersi in viaggio per la prima volta senza il nonno, alla ricerca di un vento potentissimo col quale potrà smuovere una volta per tutte quelle mastodontiche montagne.

Il bambino parte, il nonno promette di aspettarlo, perché «il mio viaggio più bello sei tu».