È arrivato il momento dell’anno di tirare fuori anche le nostre wishlist, ecco allora cosa leggerà la redazione Tunué in vacanza:

The magic fish di Trung Le Nguyen

EMANUELE DI GIORGI
The magic fish di Trung Le Nguyen. Può una storia aiutarti a esprimere i tuoi pensieri, anche se fosse difficile trovare le parole giuste e il tuo interlocutore non
padroneggiasse a sua volta la lingua? Ci sarebbe un modo per capirsi?
Questa estate rileggerò “The magic fish“, un graphic novel che mi ha portato a riflettere in maniera ancora più ampia e profonda sull’importanza di impegnarsi nel comprendersi.

Love and Rockets di Gilbert “Beto”, Jaime e Mario Hernandez (Panini)

MASSIMILIANO CLEMENTE
Love and Rockets di Gilbert “Beto”, Jaime e Mario Hernandez (Panini)
Di letture programmate e non fatte è lastricata la strada del lettore vacanziero. Libri scalzati da storie che ti cercano, che ti chiamano all’ultimo minuto, di dorsi nascosti sugli scaffali che rivedi dopo anni, di incontri sorprendenti… Non so cosa leggerò, anche perché sono immerso per la seconda volta in 2666, ché già è un universo autosufficiente di appagamento affabulatorio. Ma se dovessi proprio scegliere la (ri)lettura di un fumetto, allora direi, per restare in scia con il malloppone bolañiano: la saga completa di “Love and Rockets” dei fratelli Hernandez, nell’edizione definitiva raccolta in cofanetto da Panini.

Silver Surfer Nero di di Donny Cates e Tradd Moore (Panini)

ALESSANDRO AURELI
Silver Surfer Nero di di Donny Cates e Tradd Moore (Panini)
È davvero molto tempo che non leggo fumetti di supereroi, ma in quest’occasione voglio tornare a farlo perché, stando alla critica spulciata qua e là, questo libro dovrebbe essere quel tipo di opera in grado di proiettarmi in un altrove estraneo alla quotidianità spicciola.
Onestamente non so se la storia in sé e per sé sia davvero di qualità, né mi interessa se si connette in un modo o nell’altro con una continuity che non ho più forza o voglia di seguire (anzi a voler essere del tutto sinceri se fosse uno one-shot completamente slegato dal resto sarebbe anche meglio), ma i disegni di Tradd Moore sono qualcosa di trascendente,
un lavoro estremo sulla forma che diventa sostanza psichedelica.

La bussola d’oro di Philip Pullman (Salani)

MICHELA LEMMA
La bussola d’oro di Philip Pullman (Salani)
Mi piace molto la saga, i disegni sono ben fatti e strutturati. Un bel fantasy e fedele alla trama. Ti trasporta in un modo immaginario, ti riporta a fantasticare come un bambino e forse è quella spinta all’ immaginazione la cosa più difficile da realizzare. Molti pensano sia adatto solo ai ragazzi, ma penso sia piacevole per tutti quegli adulti che riescono ancora a viaggiare con la fantasia e ad alienarsi anche solo per poco tempo in una lettura semplice ma avvincente.

Commando Culotte di Miron Malle (L’Orma editore)

SIMONA GIONTA
Commando Culotte. Scorribande di genere nell’intimo della cultura pop di Miron Malle (L’Orma editore).
Fuori dall’hub vaccinale della mia città allestito in un centro commerciale campeggiano cartelloni che recitano “Fatto il vaccino mi compro un gonnellino” con foto di ragazza molto carina sui 20 anni che mostra contenta la sua minigonna. Dopo aver rischiato di sbandare alla vista, mi sono ripromessa di leggere durante le vacanze il graphic novel di Miron Malle, fumettista e illustratrice francese. Con il suo tono irriverente porta a galla sessismo, stereotipi e pregiudizi nel cinema, nelle serie tv, nell’immaginario collettivo contemporaneo. “Chi vince tra Barbie e He-Man?”, si legge dalla sinossi. Dal centro vaccinale sembra proprio Barbie.

La dinastia dei paperi di Carl Barks

FLAVIA FORESTIERI
La dinastia dei paperi di Carl Barks (con Corriere della Sera e Gazzetta dello sport)
Per me che ci sono nata, l’estate non arriva finché non si va al mare e non si può affrontare la spiaggia senza tre cose: crema solare, Settimana Enigmistica e… Topolino!
Che si abbiano 8 anni o si sia vicini alla pensione Topolino rimane la lettura da ombrellone (e non solo) migliore per imparare ad affrontare la vita adulta o al contrario per non smettere di guardare il mondo con gli occhi senza filtri dei bambini. Per questo il mio consiglio è di correre in edicola per recuperare “La grande dinastia dei paperi”, l’opera completa di uno dei (se non il) più grandi autori Disney, Carl Barks, l’inventore di Paperopoli e di tanti suoi abitanti tra cui il mitico Paperon de’ Paperoni.
Ogni settimana, per tutta l’estate e oltre, sarà disponibile un nuovo numero allegato al Corriere della sera o alla Gazzetta dello sport.

VERUSHKA GALLUCCIO
Tokyo revengers di Ken Wakui (Jpop)

VERUSHKA GALLUCCIO
Tokyo revengers di Ken Wakui (Jpop)
Manga shonen ambientato in una cruda Tokyo fatta di gang rivali che sfidano per il controllo territoriale, ma anche di ragazzi ricchi di sogni che si scontra con la dura realtà che gli circonda. Ricco di colpi di scena e misteri, ma soprattutto viaggi nel tempo per provare a cambiare dal principio un destino avverso che sembra nonostante i vari tentativi
ritornare sempre al solito amaro futuro/presente.

Il principe e la sarta (Bao Publishing)

MADDALENA SORBINO
Il principe e la sarta (Bao Publishing)
Questa favola regala tanta delicatezza e umanità. È una storia sorprendente fatta di ingredienti straordinari come l’amicizia, la genuinità, la naturalezza di essere ciò che si è davvero. Il tutto, poi, è narrato con coraggio, intensità e tenerezza, per non parlare delle illustrazioni che sono vere e proprie opere d’arte!