Posted on

Gherd. La ragazza della nebbia | Intervista a Marco Rocchi e Francesca Carità

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.0.47″][et_pb_row _builder_version=”3.0.48″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.0.47″][et_pb_text _builder_version=”3.19.18″ background_size=”initial” background_position=”top_left” background_repeat=”repeat”]

Gherd. La ragazza della nebbia

Marco Rocchi e Francesca Carità

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row custom_padding=”27px|0px|0|0px|false|false” _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_text _builder_version=”3.19.18″]

Gherd. La ragazza della nebbia di Marco Rocchi e Francesca Carità ci ha conquistato per la sua storia e le sue tematiche: emancipazione, ecologia, rispetto, passione, determinazione, amore per la natura fanno di questo graphic novel un insegnamento per grandi e piccini.

Gli autori ce lo hanno raccontato in questa intervista.

Buona lettura!

 

[/et_pb_text][et_pb_divider _builder_version=”3.19.4″][/et_pb_divider][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″]

Cosa ha ispirato questo libro?

Dopo aver creato Le due metà della Luna ci siamo trovati entrambi con la voglia di scrivere un’avventura. Non sapevamo se fantasy o post-apocalittica, quello che ci premeva di più è che ci fosse tanta azione, un mondo nuovo da pensare e disegnare, un rito di passaggio che vedesse i prescelti di due fazioni diverse incontrarsi e collaborare, creature magiche, tanti sfondi naturalistici e spunti fra il vichingo e il medievale.
Ma ciò che veramente ha deciso e ispirato gli eventi e la storia di Gherd è stato quando una mattina, svegliati molto presto, abbiamo ritrovato tutta la vista dalla finestra di casa nostra ricoperta da un fitto strato di nebbia, dalla quale uscivano solo architetture più alte e le cime dei monti.

Perché avete deciso di raccontare questa storia?

Volevamo entrambi divertirci sbizzarrendoci nella creazione di un mondo magico che fosse interessante da disegnare. 
Poi è nato il personaggio di Gherd, che ha sgomitato entrando in questa storia, dandogli un carattere di autodeterminazione molto forte. 
Siamo dell’idea che manchino nei fumetti e nel mondo dell’intrattenimento in generale delle protagoniste femminili in cui immedesimarsi. Quello che ci premeva era dare un modello femminile che potesse coinvolgere sia un bambino che una bambina.

Quali sono i vostri punti di riferimento artistici?

Sicuramente per entrambi i film di animazione dello studio Ghibli sono un forte punto di riferimento sia per l’estetica che per il tipo di narrazione.
Francesca, per i disegni di questo fumetto, ha trovato molta ispirazione a livello grafico in alcuni dei suoi fumetti e artisti preferiti: “Head Lopper” (Andrew Maclean), in “Kairos” e “Jade” (Ulysses Malassagne), “Atlas e Axis” (Pau), “Brigada” (Fernandez), “Junky” (Guillame Singeling), Alexandre Diboine
Ma anche in film e cartoni animati come “Dragon Trainer“, “Steven Universe” e “Adventure Time“, i quali sfondi sono stati di immensa ispirazione per lei.
Infine la pettinatura di Gherd è un omaggio a “Nimona“, altro riferimento artistico molto importante per tutti e due.

[/et_pb_text][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″][/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row _builder_version=”3.19.15″][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.19.15″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/03/marco_rocchi.png” url=”https://www.tunue.com/categoria-prodotto/home/autori/marco-rocchi/” _builder_version=”3.19.18″][/et_pb_image][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.19.15″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/03/francescacarita_Francesca-300×300.jpg” url=”https://www.tunue.com/categoria-prodotto/home/autori/francesca-carita/” _builder_version=”3.19.18″][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row custom_padding=”27px|0px|31px|4px|false|false” _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″]

Parlateci della vostra formazione…

Abbiamo entrambi una formazione scientifica. Marco ha voluto approfondirla fin quasi a laurearsi in ingegneria per poi però capire la sua vera vocazione e si è quindi iscritto al corso di fumetto della Scuola di Comics di Firenze. 
L’anno dopo Francesca, fresca di liceo, si è iscritta alla stessa scuola, sempre al corso di fumetto.
Dopo averla conclusa entrambi, Francesca ha approfondito e studia tutt’ora da autodidatta e seguendo corsi online quali Schoolism.

Raccontateci dove lavorate e come…

Viviamo insieme e abbiamo in casa una stanza che è adibita a studio per entrambi, quindi ci piace lavorare principalmente lì. Per quanto riguarda invece la parte di creazione e sviluppo delle nostre storie ci capita molto spesso di discuterne e avere le idee migliori quando siamo in viaggio, trascrivendole o registrandole per non dimenticarle.
Il nostro metodo di lavoro è simile a una catena di montaggio: a monte creiamo insieme la storia, poi Marco si occupa di sceneggiarla ma anche di produrre una bozza di storyboard e layout ad ogni pagina, che Francesca riporta in un’altra bozza ma più comprensibile. Arrivati ad avere davanti tutta la storia partiamo con il realizzarla in bella. Così Francesca realizza le matite e gli inchiostri con metodi tradizionali e poi colora il tutto a computer (facendosi spesso aiutare da Marco per i flat).

Cosa vi piacerebbe trasmettere al lettore?

Vorremmo dare ai nostri lettori la spinta per reagire alle situazioni avverse e far trovare la forza di essere loro stessi tramite il valore dell’amicizia e dell’accettazione fra popoli e punti di vista diversi.
In tutto questo speriamo anche di trasmettere l’adrenalina che solo le storie di avventura possono regalare.

 

Questo libro è per…

(Per chi ama) avventurarsi in mondi meravigliosi e per chi vuole decidere da solo chi e come vuole essere, grande o bambino che sia.

 

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.15″][et_pb_row _builder_version=”3.19.15″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.15″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/03/gherd_cover_ISBN_500w-1.jpg” url=”https://www.tunue.com/prodotto/gherd-la-ragazza-della-nebbia-marco-rocchi-e-francesca-carita/” align=”center” _builder_version=”3.19.18″][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Posted on

Tunué alla Bologna Children’s Book Fair 2019 | Un mondo fantastico

Tunué alla Bologna Children’s Book Fair 2019!

Dall’1 al 4 aprile torna la Bologna Children’s Book Fair, la fiera del libro dedicata all’editoria per bambini e ragazzi, appuntamento imprescindibile per i professionisti del settore.

Noi saremo al Pad.25 stand A31 insieme a Editrice Il Castoro e Sonda Edizioni

La Bologna Children’s Book Fair è una vera e propria festa che in una quattro giorni di eventi, appuntamenti e incontri offre una panoramica sul mondo dell’illustrazione e dell’editoria per l’infanzia e ragazzi.

Con grande entusiasmo partecipiamo a un evento cardine e guida del settore, portando con noi le nostre storie e la nostra collana «Tipitondi», nata nel 2011 e prima collana dedicata ai graphic novel per ragazzi. Fin dalla sua nascita, i Tipitondi si sono contraddistinti per la loro curiosità creativa e attitudine pop alla contaminazione di segni e narrazioni.

Dalle storie meravigliose di autori italiani e internazionali alle trasposizioni a fumetti dei grandi classici della letteratura d’infanzia, la collana si è attestata come leader nel mondo dell’editoria per bambini e ragazzi, aggiudicandosi il Premio Stefano Beani per un’iniziativa editoriale durante il Lucca Comics&Games 2012 con la seguente motivazione:

“Per aver colmato una lacuna del mercato fumettistico italiano realizzando un’intera collana appositamente dedicata al pubblico più giovane”.

Quest’anno arriviamo alla Bologna Children’s Book Fair forti di successi che hanno visto i nostri graphic novel approdare all’estero: tra gli ultimi titoli, Il fiore della strega di Enrico Orlandi negli Stati Uniti per Dark Horse Comics, Viktoria di Gaia Cardinali in Francia, Timothy Top 1, 2 e 3 di Gud negli Stati Uniti, Brina di Giorgio Salati e Christian Cornia in Francia e Stati Uniti.

Tra le novità che presenteremo in fiera ci sarà Gherd. La ragazza della nebbia, di Marco Rocchi e Francesca Carità, un potente graphic novel che mette al centro l’emancipazione femminile e il rispetto nei confronti della natura e dei popoli, ispirato da classici d’animazione come Mulan.

Vi aspettiamo dunque a Bologna: passate a trovarci, a sfogliare il nostro catalogo e a sprofondare in un mondo fantastico, di storie sorprendenti e di quella magia che solo i libri riescono ad emanare.

I NOSTRI APPUNTAMENTI

  • Martedì 2 aprile, ore 13:45, Sala Ronda

COME PROMUOVERE LA LETTURA A SCUOLA? PRESENTAZIONE DEL PROGETTO SCUOLE, IL CASTORO

Intervengono:
Silvia Vecchini, Sualzo, Giorgio Salati, Christian Cornia (autori)
Farollo e Falpalà di Firenze (Librai)
Giovanna Fongoli (Docente dell’Istituto Comprensivo San Martino Buon Albergo di Verona)
Maria Chiara Bettazzi (Editor Il Castoro)
Cristina Caponeri (Responsabile Progetto Scuole Il Castoro)

  • Martedì 2 aprile, ore 14:00, Bookseller Lounge Mall 1

LEGGERE CON I BALLOON: I FUMETTI PER BAMBINI NELLE LIBRERIE PER RAGAZZI

L’intento dell’incontro è quello di promuovere una maggiore conoscenza della produzione contemporanea di fumetti per la fascia 6-11 anni.

L’incontro dà spazio alle diverse realtà del settore che raccontano il loro lavoro e la loro passione per aprire una finestra sul mondo dei fumetti per ragazzi.

Saranno presenti:
Emanuele di Giorgi (Tunuè Editore)
Della Passarelli (Sinnos Editore)
Giorgio Salati (sceneggiatore e autore Tunué)
Elisa Rocchi (Festival Cesena Comix)

  • 2 Aprile 2019, ore 15-17 | Stand Pad. 25 Stand A31

ILLUSTRATORI ALLO STAND VISIONANO I PORTFOLIO DEI GIOVANI ILLUSTRATORI

Tre firme d’eccezione, un’opportunità unica: l’illustratrice svizzera Kathrin Schärer (Rigo e Rosa), Anton Gionata Ferrari (Il manuale delle 50 piccole rivoluzioni per cambiare il mondo) Kalina Muhova (Sofia dell’Oceano, Tunué) saranno in stand per visionare i portfolio dei giovani illustratori che si presenteranno al nostro stand (in ordine di arrivo), confrontandosi con loro e dando suggerimenti e consigli. 

Posted on

Quello che sarà #10 | Il 2019 di Tunué | Matilde e i pirati

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/02/10_Matilde-e-i-pirati.png” align=”center” _builder_version=”3.19.15″ max_width=”59%”][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_text _builder_version=”3.19.15″]

Matilde e i pirati
di Emiliano Mammucari, Matteo Mammucari e Viola Coldagelli

Collana «Tipitondi»

Tutto inizia con un equivoco: in piena notte i bucanieri di Capitan Kidd rapiscono la figlia del governatore di Puerto Roco per poi chiedere un cospicuo riscatto, ma solo una volta tornati sulla loro nave scoprono che la ragazza rapita è in realtà solo l’umile cameriera Matilde.

Dapprima bistrattata e relegata al ruolo di pelatrice di patate, la ragazzina userà tutta la sua intelligenza e astuzia per ritagliarsi un posto di rilievo sulla nave.

Alla superstizione e ai pregiudizi degli ingenui pirati, Matilde opporrà costantemente le sue speciali capacità logiche e investigative aiutando la scalcinata ciurma di pirati a scovare i tesori più assurdi.

Sceneggiato da Emiliano Mammucari, classe 1975, fumettista, illustratore e scrittore italiano, attivo nel mondo del fumetto dal 1998; ha collaborato con Sergio Bonelli Editore per cui, oltre a disegnare alcuni numeri di Napoleone e Jan Dix, nel 2013 ha creato graficamente la serie Orfani, insieme allo sceneggiatore Roberto Recchioni. Disegnato da Viola Coldagelli, classe 1984, nuovo poderoso talento del mondo dell’illustrazione.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″]

Quello che sarà #1 | Il 2019 di Tunué | Licia Troisi

Quello che sarà #2 | Il 2019 di Tunué | Carol Swain

Quello che sarà #3 | Il 2019 di Tunué | Il maestro dei tappeti

Quello che sarà #4 | Il 2019 di Tunué | Daisy

Quello che sarà #5 | Il 2019 di Tunué | Nellie Bly

Quello che sarà #6 | Il 2019 di Tunué | Ar-men

Quello che sarà #7 | Il 2019 di Tunué | Walt Whitman

Quello che sarà #8 | Il 2019 di Tunué | Morgana

Quello che sarà #9 | Il 2019 di Tunué | Jo e i tre cappottini

 

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]
Posted on

Master Tipitondi Tunué

Master Tipitondi Tunué
Un master specialistico per aspiranti autori per bambini e ragazzi

,

k

à

TheSIGN – Comics & Arts Academy di Firenze, in collaborazione con Tunué, presenta la prima edizione del Master TIPITONDI TUNUÉ: un master annuale di fumetto, con esame di ammissione, volto alla formazione di autori (o coppie di autori già costituite) di graphic novel per bambini e ragazzi, un segmento di mercato in costante crescita e nel quale la Tunué è leader

Il Master inizierà a gennaio 2019 e terminerà a febbraio 2020 e avrà come corpo docente autori e redattori della casa editrice Tunué.
Tra i docenti: Katja Centomo, Sualzo, Mattia Iacono, Gud, Simona Binni, Bruno Cannucciari, Luca Russo, Diego Fiocco e Alessandro Aureli.

AMMISSIONE E COSTI

Il corso partirà al raggiungimento di 8 iscritti tra coloro che hanno superato la prova di ammissione tenuta da Massimiliano Clemente, Direttore Editoriale di Tunué.

Per partecipare alle selezioni è necessario contattare l’Accademia TheSIGN  (info@thesign.academy – tel 055.218950 – www.thesign.academy).

Il termine ultimo per l’invio dei materiali è fissato per il 20 Dicembre 2018, il corso partirà a Febbraio.

Il numero massimo di partecipanti è 14 (autori o coppie creative).

Il costo del master è di 3.000 euro iva inclusa (L’iscrizione per le coppie sarà di una sola quota).

BORSA DI STUDIO

In fase di selezione dei candidati sarà selezionato un autore (o coppia artistica) a cui verrà assegnata, per meriti, una borsa di studio che coprirà l’intera retta.

LEZIONI

Le lezioni si svolgeranno il venerdì (alternati) dalle 10 alle 17  presso l’Accademia TheSIGN di Firenze.

OBIETTIVO

L’obiettivo del Master è realizzare un progetto editoriale che verrà inserito nella collana «Tipitondi» di Tunué. L’esame finale sarà svolto da Massimiliano Clemente.