Posted on

15 anni Monster Allergy | La classifica dei momenti migliori

15 anni Monster Allergy: ecco la classifica dei momenti migliori!

Il 13 ottobre Monster Allergy ha compiuto 15 anni. Abbiamo festeggiato l’anniversario ricordando e ripercorrendo alcuni tra i momenti migliori della serie.

Ecco la nostra classifica!

                                                     

Posted on

Conferenza Monster Allergy a Lucca Comics and Games!

dario moccia, monster allergy, tunué, lucca comics and games 2015
Sabato 31 ottobre alle ore 14:00 presso la Sala Tobino – Palazzo Ducale si terrà la conferenza “Evento Monster Allergy edizione deluxe“!
Il progetto della ristampa integrale MA verrà presentata durante Lucca Comics and Games da Katja Centomo e Francesco Artibani, due dei creatori della storica serie, e dallo youtuber Dario Moccia, il quale ha firmato la prefazione per il primo cartonato MA che sarà disponibile allo stand Tunué (Stand E101-102 Piazza Napoleone). 
La web star modererà l’incontro, chiedendo a Centomo e ad Artibani storia e curiosità legate alla realizzazione della serie a fumetti e alla ristampa integrale Tunué.
Artibani e Centomo saranno a disposizione per le domande dal pubblico, retroscene e chicche saranno svelate a tutti i lettori.
Vi aspettiamo per parlare della mostruosa serie, stay monster!

#porcabomba #monsterallergy30 #luccacg15

SCOPRI TUTTE LE NOSTRE ATTIVITA’ E INIZIATIVE A LUCCA COMICS & GAMES

Katja Centomo, Tunué, Monster Allergy, Lucca Comics and Games 2015francesco artibani, tunué, luccacg15, monster allergy

 

 

Posted on

Intervista a Francesco Artibani di Monster Allergy

Dopo aver intervistato Katja Centomo, Barbara Canepa e Alessandro Barbucci, oggi pubblichiamo l’intervista esclusiva tanto attesa fatta proprio a lui, a Francesco Artibani, altro membro del dream team Monster Allergy!
Non ci resta che augurarvi una buona lettura e…
stay tunued!

1) Monster Allergy torna ad allietare le letture dei ragazzi. Come ci si sente ad essere il dream team di una delle serie più seguite in Italia?

F.A.: È una bella responsabilità, sicuramente! I ritorni, i recuperi di una serie o di un personaggio dopo tanti anni sono sempre impegnativi e rischiosi perché ci si confronta con un passato impegnativo. Allo stesso tempo sapere di poter contare sulla stessa squadra di lavoro è estremamente rassicurante, riduce il terrore del nuovo debutto.

2) Cosa vi ha spinto a scegliere la casa editrice Tunué per pubblicare il fatidico trentesimo episodio e uscire in libreria e fumetteria con la prima versione integrale delle serie mensile?

F.A.: Parlare bene di Tunué è facilissimo: è una casa editrice concreta fatta da persone concrete e competenti che hanno ben chiaro quello che dev’essere il lavoro dell’editore, compiere delle scelte e portare in libreria il miglior prodotto possibile. La proposta dell’edizione integrale e della realizzazione di un episodio inedito ci ha colpiti molto perché dietro c’è un investimento che non è solo economico ma di idee e creatività – e in un momento complesso come è quello che l’editoria a fumetti sta attraversando in Italia significa davvero tanto.

Charlie Schustler1

3) Qual è il personaggio di Monster che ha avuto gestazione più lunga e complicata? Perché?

F.A.: In realtà nessuno; per me Monster Allergy ha rappresentato un piccolo momento di beatitudine, un’oasi felice in cui i personaggi nascevano ben definiti, con caratteri decisi. Quello della seria è un cast di personaggi vivi come non me ne sono mai capitati in seguito ma a volerne trovare uno a tutti i costi forse Charlie Schuster è stato quello più complesso e delicato.

4) A cosa vi siete ispirati per realizzare la storia e i personaggi di Monster Allergy?

F.A.: Più che di ispirazione parlerei di intenzione: quando con Katja ci siamo messi al lavoro avevamo ben chiara una cosa, ossia scrivere una storia bizzarra, diversa dal solito, ricca di azione, sorprese e commedia. I modelli di riferimento erano tanti e andavano dal fumetto al cinema ma in ogni caso eravamo decisi a creare una serie a fumetti che ci sarebbe piaciuto leggere e rileggere, un racconto ricco pieno di personaggi , ambienti, spunti e situazioni in cui trovare sempre qualcosa di interessante e divertente.

5) Quali difficoltà creative avete trovato nella creazione e ideazione della serie?

F.A.: Abbiamo tutti dovuto prendere un po’ le misure all’inizio del lavoro con il tema della paura e dei mostri perché era una materia che non avevamo mai affrontato direttamente. Senza arrivare all’orrore vero o allo splatter siamo comunque riusciti a mettere in scena elementi e personaggi inquietanti, talvolta disturbanti o a toccare il tema della morte.

6) Tu che personaggio Monster sei?

F.A.: Mi sento abbastanza vicino a un Tutore (ma non a Timothy-Moth, ci tengo a prendere le distanze).

7) Allora… Svelaci qualcosa su cosa succederà nel trentesimo episodio!!!

F.A.: Qui inevitabilmente dovrò evitare la risposta, come avranno fatto anche tutti gli altri intervistati. Quelle che posso dire è che sarà una storia speciale, con un finale che, all’occorrenza, potrà diventare anche un nuovo inizio – perché certe storie vorremmo che non finissero mai!