Posted on

Il giorno della nutria di Andrea Zandomeneghi tra i finalisti del Libro dell’anno di Fahrenheit

Siamo emozionati e incredibilmente soddisfatti che Il giorno della nutria di Andrea Zandomeneghi sia fra i finalisti del Libro dell’anno di Fahrenheit, uno dei programmi culturali, trasmesso da Rai Radio 3, più importanti e prestigiosi del panorama editoriale.

Un riconoscimento all’editing e del lavoro svolto dal direttore della collana Vanni Santoni insieme ad un autore al suo romanzo d’esordio, già giornalista sul Foglio e direttore della rivista Crapula Club. 

I dodici finalisti sono stati selezionati, il vincitore verrà proclamato, come da tradizione, in diretta su Rai Radio3 dalla Nuvola dell’Eur, durante l’ultima giornata di Più libri più liberi, la fiera romana della piccola e media editoria.
Un’occasione e un contesto perfetti per celebrare i libri e la lettura, anche grazie alla partecipazione e al voto dei lettori stessi. Aspetteremo con ansia il verdetto, confidando nell’originalità e nella bravura del nostro autore di cui siamo piuttosto gelosi.

Sinossi

Capalbio, costa dell’Argentario, ben lontani dalle suggestioni turistiche: Davide è un cefalgico cronico che vive col nipote e la madre, malata di Parkinson e invocante l’eutanasia. Il giorno seguente l’ennesima ubriacatura assieme al prete del paese e al figlio della badante della madre, si sveglia con gravi postumi; mentre tenta di placarli con psicofarmaci e altro alcol, rinviene una nutria spellata e congelata sul pianerottolo, a mo’ di intimidazione.

Sulla base di congetture, presagi, coincidenze e suggestioni, Davide opera ricostruzioni ossessive che lo portano, nel corso di una sola giornata sempre più vorticosa, a dubitare di tutte le persone che ha intorno, fino a scoprire la verità – anche su se stesso e sulle sue nevrosi.

Il giorno della nutria è un giallo al contrario che ribalta tutti i cliché sulla provincia italiana, un viaggio all’interno dei territori della coscienza ordinaria che svela le deformazioni e aberrazioni della coscienza e del pensiero. Ispirato da Dostoevskij per la profondità psicologica, da Huysmans per la maturità sintattica e l’ampiezza lessicale e da Bolaño per la sensibilità e la capacità affabulatoria, Il giorno della nutria rivela un nuovo, esplosivo esordio letterario.

Posted on

Buon compleanno Robinson Crusoe! | Il romanzo di Daniel Defoe compie 300 anni

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.22.3″][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.22.1″][et_pb_text _builder_version=”3.22.1″ custom_padding=”7px|||||”]

Robinson Crusoe compie 300 anni!

Il celebre romanzo di Daniel Defoe è arrivato a spegnere ben 300 candeline. Pubblicato il 25 aprile 1719, è il capostipite di tutti i romanzi d’avventura, il cui protagonista è entrato nell’immaginario collettivo e diventato archetipico.

Non sorprende che il romanzo sia stato protagonista di tantissime rivisitazioni e interpretazioni; Christophe Gaultier, già disegnatore per il film d’animazione Appuntamento a Belleville, ne firma l’adattamento a fumettiun cartonato che riunisce i tre albi originali facendo vivere ancora una volta l’epopea di Robinson. Grazie ai disegni di Gaultier, l’isola non è mai sembrata così impervia, la tempesta che ha portato Robinson a oltre trent’anni di solitudine mai così demoniaca e le azioni dei cannibali – rappresentate in tavole mute senza dialoghi – mai così imperscrutabili. 

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.22.3″][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.22.1″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/04/Robinson-1.png” url=”https://www.tunue.com/prodotto/robinson-crusoe-christophe-gaultier/” align=”center” _builder_version=”3.22.1″][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.22.3″][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.22.1″][et_pb_text _builder_version=”3.22.1″]

Ma quali sono le ragioni di questo successo plurisecolare? Perché Robinson Crusoe è ancora oggi interessante e attuale? Senza dubbio si tratta di un incredibile romanzo d’avventura: la storia di un uomo che affascinato (come il lettore!) da luoghi esotici e sconosciuti rinuncia alla tranquillità della propria vita, trovandosi poi ad affrontare un gruppo di pirati, un naufragio, l’esplorazione di un’isola deserta, l’incontro con dei cannibali…

Ottimi ingredienti sufficienti a creare una storia, ma non un Mito. Il motivo per cui oggi ricordiamo Robinson Crusoe e non gli altri coevi romanzi d’avventura è la capacità della storia di Defoe di parlare alle corde più intime dell’animo umano. Tanti sono gli spunti di riflessioni offerti da Robinson: il protagonista approda su un’isola fuori dal modo introiettandovi la propria cultura e la propria religione, osservate talvolta dall’occhio esterno e ingenuo (ma non per questo acritico) del buon Venerdì.  

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.22.1″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/04/ronio.png” url=”https://www.tunue.com/prodotto/robinson-crusoe-christophe-gaultier/” align=”center” _builder_version=”3.22.1″][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.22.3″][et_pb_row _builder_version=”3.22.3″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.22.1″][et_pb_text _builder_version=”3.22.1″]

Venerdì, l’altro protagonista del romanzo, ha un atteggiamento molto diverso da quello di Robinson. Se Robinson non vuole dimenticare la propria tradizione, Venerdì è un vuoto involucro pronto a riceverne una; una visione al giorno d’oggi problematica, ma pur sempre interessando a livello allegorico (Venerdì è culturalmente un “bambino”). Per questi motivi Robinson Crusoe ha affascinato i più grandi intellettuali vissuti negli ultimi secoli, da Marx a Rousseau, da Weber a Stevenson.

Robinson Crusoe ha avuto, negli anni, fior fior di adattamenti e a trasposizioni fedeli (senz’altro da ricordare quella diretta da Luiss Buñuel nel 1954) si sono accompagnate variazioni sul tema come Cast Away, entrato a sua volta nella cultura popolare, o l’onirico lungometraggio d’animazione La tartaruga rossa. Una lunga e prestigiosa tradizione in cui l’adattamento a fumetto di Christopher Gaultier si inerisce con forza e valore.

Articolo di Federico Mazzoni 

.

[/et_pb_text][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/04/coeano.png” url=”https://www.tunue.com/prodotto/robinson-crusoe-christophe-gaultier/” align=”center” _builder_version=”3.22.1″][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]

Posted on

Nuova grafica per la collana «Romanzi»

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″]

Inaugurata nel 2014, la collana di narrativa «Romanzi», diretta dallo scrittore Vanni Santoni, ha riscosso e sta riscuotendo notevoli successivi di critica e pubblico, con candidature a importanti premi fra i quali il Premio Strega, la vendita diritti all’estero e per l’adattamento cinematografico.

Dal 2019 la collana si apre alla letteratura straniera, con la co-direzione di Giuseppe Girimonti Greco. La prima uscita, in libreria da maggio 2019, sarà Biliardo sott’acqua dell’autrice brasiliana Carol Bensimon, a giugno uscirà Talib, o la curiosità di Bruno Tosatti. Festeggiamo questo ampliamento dell’offerta con un restyling grafico.

Insieme allo studio Tomomot di Venezia, ci siamo mossi sulla scia della precedente impostazione, ma abbiamo aggiunto dei livelli cromatici nella macchia di colore – che rimanda al mondo del fumetto, dal quale la Tunué proviene – e abbiamo trasformato il logo grafico in un’illustrazione più calda, un tratto di pennello che in brevi segni sintetizza un’emozione.

Il segno dell’illustrazione si trasforma in una pennellata che lega tutto il libro, scorrendo anche nel retro di copertina e abbracciando il blocco degli interni con la storia, dando un effetto di labbratura.

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.19.4″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/02/Biliardo.jpg” url=”https://www.tunue.com/categoria-prodotto/home/romanzi/” url_new_window=”on” _builder_version=”3.19.4″ max_width=”85%”][/et_pb_image][/et_pb_column][et_pb_column type=”1_2″ _builder_version=”3.19.4″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/02/Talib.jpg” url=”https://www.tunue.com/categoria-prodotto/home/romanzi/” url_new_window=”on” _builder_version=”3.19.4″ max_width=”85%”][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″ parallax=”off” parallax_method=”on”][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″]

“Il restyling grafico della collana «Romanzi» punta ancora a sorprendere per intensità visuale e simbolica, ritagliandosi un peculiare spazio nell’ampia offerta libraria.”

Massimiliano Clemente, direttore editoriale 

“In Tunué siamo sempre alla ricerca di nuove soluzioni e suggestioni per migliorare. Vogliamo effettuare delle scelte editoriali sempre di grande originalità e tono, abbiamo così pensato un restyling grafico che possa raccontare già dal primo sguardo la qualità e unicità della collana «Romanzi».”

Emanuele Di Giorgi, Direttore Commerciale Tunué

 

 

“Le copertine dei «Romanzi» Tunué: ‘le più elogiate e imitate’, come si suole dire. E quando si è elogiati e imitati per cinque anni, è bene cambiare… così da poter continuare a esserlo.”

Vanni Santoni, Direttore Collana «Romanzi»

 

 

“’Filo conduttore’ è un’espressione affascinante: una struttura invisibile che dà coerenza a un racconto e ne tiene insieme le parti. Dal desiderio di dare forma visiva a questo concetto è nato il lungo ‘filo’ della collana «Romanzi»: una traccia che corre lungo ogni parte di ciascun libro, costruisce l’intreccio dell’illustrazione in copertina e lega ogni volume della collana.”

Tomomot, visual design

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]
Posted on

A Natale regalati una storia | I consigli della redazione

A Natale regalati una storia:
ecco i consigli della redazione

g

u

Natale è il momento perfetto per dedicarsi alla lettura e alla scoperta di storie meravigliose: un divano, un fuoco acceso, la magia delle luci, il tempo libero a disposizione, tutto concilia la voglia di accoccolarsi e stare in compagnia di un buon libro. Noi ne abbiamo selezionato alcuni da consigliarvi, perché a Natale non c’è scelta più bella che regalarsi una storia.

tr

STORIE PER VIAGGIARE
Per chi passerà le feste a casa ma non perde il gusto di visitare luoghi lontani e affascinanti, per chi è appassionato di viaggi, per chi ama meravigliarsi…

e

                          

r

Diario di New York di Peter Kuper
Gli ultimi quarant’anni della Grande Mela descritti per immagini.
New York come non l’avete mai vista, descritta dal vincitore dell’Eisner Award con “Rovine”.

Baker. Il viaggio del fornaidi Chen Wen-Sheng, best artist al Golden Comic Award
Un viaggio in un mondo onirico e fantastico ispirato ai toni e all’ambientazione del Giappone.

Gauguin. L’altro mondo di Fabrizio Dori
Marinaio giramondo, esploratore, pittore geniale: un graphic novel per scoprire Paul Gauguin, la sua arte e i suoi viaggi alla scoperta di località esotiche e delle loro tradizioni.

r

FIABE ILLUSTRATE


 Picture book dall’ambientazione fiabesca, per chi vuole lasciarsi ispirare dalla potenza dell’illustrazione…

r

                                                                     

r

Lupetto Rosso di Amélie Fléchais
La fiaba di Cappuccetto Rosso rivisitata e illustrata da Amélie Fléchais nel picture book nominato Miglior libro d’illustrazione al Festival di Solliès-Ville.

Tazio di Lorenzo Terranera
La visionaria storia di Tazio Nuvolari, prima del miracolo, prima del mito. Dall’animatore della sigla tv di Ballarò, una storia su come realizzare i propri sogni.

Susine e il dormiveglia di Bruno Enna e Clément Lefèvre
Dallo sceneggiatore Disney, Bonelli e Panini, un racconto sulla potenza delle storie e su una bambina dalla fervida immaginazione, che si troverà ad affrontare un’avventura in un mondo fantastico.

f

STORIE DA LEGGERE SOTTO IL PIUMONE 
Storie da leggere con il camino acceso e una tazza di tè fumante. Storie dai toni caldi, dai colori pastello, dai temi che riscaldano il cuore…

d

                                                                     

f

La notte dei giocattoli di Dacia Maraini e Gud
La penna di Dacia Maraini e le illustrazioni di Gud danno vita a una favola moderna sul valore dell’amicizia e del rispetto, a metà tra lo Schiaccianoci e Toy Story.

Il sentiero smarrito di Amélie Fléchais
Il viaggio di alcuni ragazzini in un luogo abitato da creature fantastiche: cervi giganti, volpi in bicicletta, orchi con i rami e fate dalle intenzioni ambigue. Con i magnifici disegni di Amélie Fléchais, che uniscono influenze europee e giapponesi.

Il calore della neve di Christian Galli
La bellezza dei paesaggi del Nord fanno da sfondo a una storia di amicizia e solidarietà. Un graphic novel con un tratto che esprime al meglio la vivacità dei protagonisti.

f

CLASSICI A FUMETTI 
Gli intramontabili classici della letteratura mondiale raccontati con la potenza del fumetto.

                                                                  

d

Le avventure di Tom Sawyer di Jean Luc IstinJulien e Matthew Akita
Un fumetto su uno dei classici della letteratura per ragazzi, per rivivere la gioia di leggere una storia che ha fatto sognare intere generazioni di piccole pesti.

Il mago di Oz di David Chauvel e Enrique Fernandez
Tuffatevi nella favola meravigliosa che ha affascinato intere generazioni, dalla prima edizione di L. Frank Baum, pubblicata nel 1900, alla famosissima versione cinematografica interpretata da Judy Garland con il suo Over the rainbow.

Pinocchio di David Chauvel e Tim McBurnie
Semplicemnte il più grande e amato classico della letteratura mondiale, a fumetto.

r

ROMANZI PERCHÉ

Stalin+Bianca di Iacopo Barisonperchè ha ispirato Daniele Ciprì che ne farà un film.

L’amore a vent’anni di Giorgio Biferali, perché è un romanzo d’esordio, ma che sorprende per maturità stilistica.

Ricrescite di Sergio Nelli, perché uscito prematuramente da un catalogo, e oggi recuperato.

 

f

SAGGISTICA 
perché le feste sono anche un momento per approfondire…

 

     

d

Conoscere i videogiochi di Marco Pellitteri e Mauro Salvador
Un libro di storia e teoria generale dei videogiochi che affronta l’industria del gaming con un linguaggio agile e semplice.

Il graphic novel di Andrea Tosti
Un viaggio alla scoperta del genere che ha conquistato tutti, e che sta crescendo sempre di più.

Storia dell’animazione giapponese di Guido Tavassi
iI primo saggio che analizza in prospettiva storica tutto il complesso universo dell’animazione giapponese, comprendendo sia gli aspetti commerciali e industriali che quelli indipendenti e artistici.