Posted on

Il giorno della nutria di Andrea Zandomeneghi tra i finalisti del Libro dell’anno di Fahrenheit

Siamo emozionati e incredibilmente soddisfatti che Il giorno della nutria di Andrea Zandomeneghi sia fra i finalisti del Libro dell’anno di Fahrenheit, uno dei programmi culturali, trasmesso da Rai Radio 3, più importanti e prestigiosi del panorama editoriale.

Un riconoscimento all’editing e del lavoro svolto dal direttore della collana Vanni Santoni insieme ad un autore al suo romanzo d’esordio, già giornalista sul Foglio e direttore della rivista Crapula Club. 

I dodici finalisti sono stati selezionati, il vincitore verrà proclamato, come da tradizione, in diretta su Rai Radio3 dalla Nuvola dell’Eur, durante l’ultima giornata di Più libri più liberi, la fiera romana della piccola e media editoria.
Un’occasione e un contesto perfetti per celebrare i libri e la lettura, anche grazie alla partecipazione e al voto dei lettori stessi. Aspetteremo con ansia il verdetto, confidando nell’originalità e nella bravura del nostro autore di cui siamo piuttosto gelosi.

Sinossi

Capalbio, costa dell’Argentario, ben lontani dalle suggestioni turistiche: Davide è un cefalgico cronico che vive col nipote e la madre, malata di Parkinson e invocante l’eutanasia. Il giorno seguente l’ennesima ubriacatura assieme al prete del paese e al figlio della badante della madre, si sveglia con gravi postumi; mentre tenta di placarli con psicofarmaci e altro alcol, rinviene una nutria spellata e congelata sul pianerottolo, a mo’ di intimidazione.

Sulla base di congetture, presagi, coincidenze e suggestioni, Davide opera ricostruzioni ossessive che lo portano, nel corso di una sola giornata sempre più vorticosa, a dubitare di tutte le persone che ha intorno, fino a scoprire la verità – anche su se stesso e sulle sue nevrosi.

Il giorno della nutria è un giallo al contrario che ribalta tutti i cliché sulla provincia italiana, un viaggio all’interno dei territori della coscienza ordinaria che svela le deformazioni e aberrazioni della coscienza e del pensiero. Ispirato da Dostoevskij per la profondità psicologica, da Huysmans per la maturità sintattica e l’ampiezza lessicale e da Bolaño per la sensibilità e la capacità affabulatoria, Il giorno della nutria rivela un nuovo, esplosivo esordio letterario.

Posted on

10 dicembre 2018 | 70 anni dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

,

Il 10 dicembre 1948 a Parigi, veniva approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, testo cardine che sancì la difesa e la salvaguardia della dignità dell’uomo, l’uguaglianza, la libertà, il diritto al lavoro e all’istruzione senza distinzioni di razza, religione, colore, sesso, lingua, opinioni politiche.

Oggi compie 70 anni, e rimane quanto mai attuale ricordare che «il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo». Pace ancora purtroppo lontana: la protezione dei diritti umani ha fatto qualche timido passo in avanti rispetto a 70 anni fa, ma sono ancora molte le situazioni disastrose, a tutte le latitudini.

Nel nostro catalogo siamo contenti di aver contribuito alla riflessione sui diritti umani con Stagioni. Quattro storie (e mezza) per Emergency, dove Antonio Bruscoli, Mario Spallino, Roberto Maccaroni e Patrizia Pasqui, professionisti e volontari di Emergency, hanno raccontato le loro esperienze per denunciare la ferocia della guerra e rivendicare la dignità e i diritti umani, i valori stessi che esprime la Onlus fondata da Gino Strada nel 1994, e che da allora offre cure mediche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre e della povertà.

Il graphic novel con il contributo dei nostri autori Simona Binni, Paolo «Ottokin» Campana, Gud, Stefano «S3Keno» PiccoliFrancesca Carità e Marco Rocchi è un fumetto che vuole raccontare l’orrore umano di determinate azioni ma anche la forza della rinascita e della cooperazione.

«”Stagioni” è un libro corale che racconta storie scritte da chi è sul campo – racconta Gud intervistato per il programma di Fahrenheit Radio Tre Rai durante l’edizione 2018 di Più Libri Più Liberi. Un libro nato dalla volontà di disegnatori, medici e infermieri di Emergency di raccontare quello che accade lontano ma non troppo dal nostro paese a favore del lavoro di Emergency in Sierra Leone.»

Ascolta l’intervista completa su Fahrenheit Rai Radio Tre

Non possiamo quindi che continuare a ricordare un avvenimento così importante, nella speranza di vedere un giorno realmente rispettata la Dichiarazione.

Le immagini sono estratti dal volume “Stagioni. Quattro storie (e mezza) per Emergency e sono di (in ordine): Simona Binni, Stefano Sk3no Piccoli, Francesca Carità (con adattamento del soggetto di Marco Rocchi), Paolo Ottokin Campana, Gud.

 

 

 

Posted on

Mostra e lettura in biblioteca con Gud

la notte dei giocattoli

Fino all’11 gennaio 2013 sono in mostra le tavole originali del graphic novel La notte dei giocattoli alla Biblioteca Ennio Flaiano di via Monte Ruggero, 39 , Roma (ingresso libero). Sempre in questa sede venerdì 14 dicembre 2012 si svolgerà una lettura molto speciale di questo volume, dedicato ai lettori junior, con i disegni di Gud e la partecipazione della blogger dei Tipitondi Mara Famularo, a partire dalle ore 17:00.

Aggiungi al carrello

A seguire, dalle ore 18:00, l’incontro con Gud su come nasce un graphic novel e sul mestiere di autore.

Non mancate!

Lettura animata di La notte dei giocattoli di Dacia Maraini e Gud. Con il fumettista Gud e la blogger dei Tipitondi Mara Famularo. Segue L’incontro con l’autore dedicato a “come nasce un graphic novel”.
Biblioteca Ennio Flaiano,  via Monte Ruggero, 39 – Roma
tel. 06 45460431

Ingresso libero

Mostra La notte dei giocattoli alla Biblioteca Ennio Flaiano

Posted on

«La notte dei giocattoli»: grazie a tutti!

Dacia Maraini e Gud a Fahrenheit Radio Tre Rai

In quest’edizione 2012 di Più libri, più liberi (fiera della piccola e media editoria) al Palazzo dei Congressi (Roma, EUR) – ricca di ospiti ed eventi (ricordiamo le presentazioni di Giorgio Vasta e Luigi Ricca, per Il tempo materiale, di Leonardo Valenti e Marco Caselli, e la presenza di tanti ospiti tra cui Luca Amitrano e Marco Pugliese per Tutta la vita in un abbraccio e poi ancora di Sualzo, Stefano Simeone, Luca Russo, Stefano Piccoli, Antonio Recupero, Serenella Di Marco, Alessandro Di Virgilio e altri ancora) – vogliamo ringraziare tutti i lettori che hanno apprezzato, sostenuto e votato il graphic novel La notte dei giocattoli di Dacia Maraini e Gud nominato come miglior libro dell’anno per la trasmissione Fahrenheit di Radio Tre (Rai).

Ringraziamo Dacia Maraini, presente alla puntata speciale in diretta di Fahrenheit di domenica 9 dicembre 2012, ringraziamo Gud che ha firmato le splendide dediche su La notte dei giocattoli ( arrivate a quota 1500 proprio durante la manifestazione), ringraziamo l’Associazione Culturale Giuseppe Moretti che ha portato in scena con Gud alcuni brani dello spettacolo teatrale ispirato al testo originale di Dacia Maraini, con la regia di Renata Zamengo e gli attori Angelica AlemannoLuca Minetti, Renata Zamengo – e con la collaborazione di ScaffALI – nell’incontro dedicato allo spazio ragazzi.

Ringraziamo infinitamente tutti quelli che hanno votato La notte dei giocattoli durante i giorni di Più libri, più liberi, con le schede, con gli sms, con le e-mail e tutti quelli che ci hanno sostenuto sui social network e ci hanno emozionato tantissimo con il loro affetto. Grazie infinite per aver partecipato e per aver sperato con noi, anche se questo sogno infine non si è avverato.

Per tutti quelli che ci hanno chiesto informazioni –  e per chi non lo sa ancora –  ricordiamo che le tavole originali di  La notte dei giocattoli sono  in mostra alla Biblioteca Ennio Flaiano , in via Monte Ruggero, 39 – 00139 Roma, (ingresso libero) fino all’11 gennaio 2013.

Inoltre

– Venerdì 14 dicembre 2012,  ore 17:00

Si terrà una lettura animata del volume, con Gud Mara Famularo, blogger della collana Tipitondi, seguita alle ore 18:00 dall’incontro con Gud su come nasce un graphic novel e sul mestiere di autore.

Vi aspettiamo!

Posted on

Vota «La notte dei giocattoli» libro dell’anno Fahrenheit

la notte dei giocattoli

La notte dei giocattoli, tenera favola moderna scritta dalla grande autrice Dacia Maraini e disegnata con lo stile inconfondibile di Gud è uno dei 12 libri candidati come miglior libro dell’anno nella classifica dei lettori di Fahrenheit, Radiotre Rai, dopo il posizionamento come miglior libro (in ex aequo) del mese di luglio.

Vota scrivendo una e-mail a fahre@rai.it e/o inviando un sms al: 3355634296 (tra le 15.00 e le 18.00) con scritto: libro dell’anno La notte dei giocattoli

Noi restiamo in trepida attesa fino a domenica 9 dicembre 2012, giorno in cui si svelerà il vincitore in una puntata speciale di Fahrenheit in diretta da Più libri, più liberi, dove ci troverete allo stand Q08.

Appuntamenti di La notte dei giocattoli a Più libri più liberi – PROGRAMMA RAGAZZI:

– Venerdì  7 dicembre 2012, ore 11:00
La vita segreta dei giocattoli

L’autore Daniele “Gud” Bonomo, che ha disegnato il graphic novel su testo di Dacia Maraini, con la collaborazione dell’Associazione Giuseppe Moretti, che ha realizzato lo spettacolo teatrale La notte dei giocattoli, regia di Renata Zamengo con gli attori Angelica AlemannoLuca Minetti, Renata Zamengo, e con la collaborazione di ScaffALI, raccontano il libro La notte dei giocattoli, a favola moderna che conferma il valore supremo della democrazia, della collaborazione e dell’amicizia. Introduce il direttore editoriale Massimiliano Clemente.

Sala Salgari, Più libri più liberi, al Palazzo dei Congressi dell’EUR – Piazzale Kennedy, 1 – Roma

(evento riservato agli studenti coinvolti nel percorso Più libri più grandi, che il 16 novembre scorso hanno incontrato l’autore con il laboratorio di fumetto dedicato)

—–

– Da Venerdì  30 novembre all’11 gennaio 2013 dicembre 2012 ore 11:00

La notte dei giocattoli è in mostra alla Biblioteca Ennio Flaiano ( via Monte Ruggero, 39 – 00139 Roma), ingresso libero.

—–

– Venerdì 14 dicembre 2012,  ore 17:00

Si terrà una lettura animata del volume, con Gud Mara Famularo, blogger della collana Tipitondi, seguita alle ore 18:00 dall’incontro con Gud su come nasce un graphic novel e sul mestiere di autore.