Giovedì 5 aprile Simona Binni salirà in cattedra protagonista di un incontro all’Università La Sapienza. Prenderà parte al seminario dal titolo: “Il fumetto nella comunicazione sociale. L’impatto della nona arte nelle campagne di sensibilizzazione” L’incontro è organizzato dal professor Vincenzo Cristallo che insieme alla prof.ssa Ida Cortoni è titolare del “Laboratorio di sintesi finale in design” presso il corso di laurea magistrale in “DCVM – Design Comunicazione Visiva e Multimediale”, della “Sapienza” Università di Roma.

Obiettivo manifesto dell’intervento di Simona – indagando la pluralità della social communication a confronto con la diversità degli attuali modelli culturali – è quello di far comprendere agli allievi quali strategie, linguaggi, metodi e strumenti comunicativi si sviluppano intorno alla “promozione” e alla “divulgazione” per il sociale.

In questa direzione i contributi previsti rappresentano approfondimenti essenziali per generare “domande di ricerca progettuale”. Vale a dire perseguire una progettualità orientata a sperimentare forme di narrazione che intervengono anche sugli aspetti retorici e demagogici che scaturiscono fatalmente dalle esperienze di questo genere. Per quanto finora detto sarà di grande utilità l’intervento di Simona Binni, il racconto della sua esperienza, in particolar modo riferita alle strategie e agli strumenti utilizzati per la narrazione attraverso le immagini.

Il Seminario “Il fumetto nella comunicazione sociale. L’impatto della nona arte nelle campagne di sensibilizzazione” con Simona Binni
si svolgerà il 5 aprile
a Roma
presso l’aula magna della sede della facoltà di architettura
sita in via di Fontanella Borghese a Roma

I graphic novel di Simona Binni:

– La memoria delle tartarughe marine
– Silverwood Lake
– STAGIONI. 4 storie (e mezza) per Emergency
– Dammi la mano
– Amina e il vulcano