Posted on

Quello che sarà #6 | Il 2019 di Tunué | Ar-men

[et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_image src=”https://www.tunue.com/wp-content/uploads/2019/02/Quello-che-sarà-Ar-men.png” _builder_version=”3.19.4″ max_width=”65%” module_alignment=”center”][/et_pb_image][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section][et_pb_section fb_built=”1″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_row _builder_version=”3.19.4″][et_pb_column type=”4_4″ _builder_version=”3.19.4″][et_pb_text _builder_version=”3.19.4″]

Ar-men è un bastione isolato nel tratto di mare più impervio della Bretagna e forse del mondo, fu costruito tra pericoli e difficoltà sulle rocce dell’Île de Sein. Il solitario Germain è uno dei guardiani, e qui, nell’Inferno degli inferni, tra la furia delle onde e le lunghe guardie notturne, ha trovato il suo posto: convivere con i suoi fantasmi, ricordi e leggende. Quando una tempesta allaga il faro, sotto l’intonaco scrostato affiorano delle scritte: Germain scopre così la storia di Moïzez, un ragazzo sopravvissuto a un naufragio sull’Île de Sein, che prese poi parte ai lavori di costruzione di Ar-men.

Emmanuel Lepage è nato nel 1966 in Saint-Brieuc, a 13 anni ha iniziato a sviluppare il suo talento grazie alla guida attenta del disegnatore Jean-Claude Fournier, suo maestro. Nel 2003 ha iniziato quello che è poi stato considerato il suo capolavoro: Muchacho. Il tratto raffinato di Lepage fa di lui uno dei più geniali creatori del nuovo fumetto francese; le sue opere sono state tradotte in molti paesi europei e negli Stati Uniti.

Quello che sarà #1 | Il 2019 di Tunué | Licia Troisi

Quello che sarà #2 | Il 2019 di Tunué | Carol Swain

Quello che sarà #3 | Il 2019 di Tunué | Il maestro dei tappeti

Quello che sarà #4 | Il 2019 di Tunué | Daisy

Quello che sarà #5 | Il 2019 di Tunué | Nellie Bly

Quello che sarà #6 | Il 2019 di Tunué | Walt Whitman

Quello che sarà #8 | Il 2019 di Tunué | Morgana 

Quello che sarà #9 | Il 2019 di Tunué | Jo e i tre cappottini

Quello che sarà #10 | Il 2019 di Tunué | Matilde e i pirati

[/et_pb_text][/et_pb_column][/et_pb_row][/et_pb_section]