Posted on

Brian Selznick in Italia

È tutto vero! Porteremo il pluripremiato autore de La straordinaria invenzione di Hugo Cabret e illustratore del nostro amatissimo La quercia, in Italia!
Selznick sarà infatti ospite a Più libri, più liberi, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, che avrà luogo dal 4 all’8 dicembre nella bellissima Nuvola dell’EUR di Roma.
Potrete incontrarlo e farvi dedicare il volume tutti i giorni della manifestazione, al nostro stand Tunué.

Posted on

“La guerra di Minkiaman” opzionato per il cinema

Draka Productions ha appena stretto un accordo con noi per l’acquisizione dei diritti di La guerra di Minkiaman di Gianni Allegra, in cui lo storico vignettista italiano tratteggia un racconto di emancipazione e rivalsa. Ora inizia il percorso per arrivare sino al grande schermo.

La guerra di Minkiaman di Gianni Allegra

Sinossi
Un bambino abbandonato nella campagna alla periferia di Balarm Town, accudito da un vecchio e dai suoi tre cani con i quali parla, gioca e condivide tutto. Ma cresciuto e ormai adolescente, non conosce ancora la durezza della vita. Ci penseranno i bulli di periferia a colmare la lacuna. Sarà Giacomo, maestro mancato e mafioso di piccolo cabotaggio, a iniziarlo al sesso e a insegnargli a farsi rispettare. Dopo le esperienze disastrose con un paio di prostitute, scopre di avere un’intelligenza straordinaria e di possedere un’incredibile forza fisica se aiutato da certe pillole blu. E mentre Balarm Town diventa teatro di una guerra spietata tra bande mafiose che si contendono il controllo del territorio, Totuccio si è trasformato da Tutto Minchia in Minkiaman.

L’autore
Pittore, illustratore e autore satirico, le sue prime opere compaiono sulla rivista I Siciliani diretta dal coraggioso giornalista Giuseppe Fava, che sarà vittima della mafia. In seguito collabora con il quotidiano palermitano L’Ora per poi approdare alle riviste nazionali ComixLinus (dal 1985), L’UnitàAvvenimenti (dal 1989 al 2000) e soprattutto Cuore, di cui diventa una delle colonne, e ancora Tango e Smemoranda. Dal 1999 disegna vignette per le pagine di cronaca della Repubblica di Palermo. Dagli ultimi anni Novanta porta avanti una ricerca pittorica che ha visto le sue opere esposte in ogni parte d’Italia.

Posted on

L’esperienza Tunué al Lucca Comics&Games 2019

Il Lucca Comics&Games 2019 si è concluso ma sentiamo ancora addosso l’adrenalina.

Quest’edizione del festival è stata particolarmente significativa per la nostra casa editrice che compie 15 anni e ha avuto, per la prima volta, un intero padiglione in compagnia dei partner Editrice Il Castoro e Edizioni Sonda.

Una scelta coraggiosa che si è rivelata vincente. Il padiglione è subito diventato un punto di riferimento per tutti i lettori che hanno potuto sfogliare e vedere i libri senza patire la ressa nella nuova splendida location in piazza Napoleone di fronte al suggestivo teatro Giglio.

Lo spazio, benché ampio, si è immediatamente riempito di visitatori felici di ritrovare in fiera e poter dunque toccare con mano alcuni dei loro graphic novel preferiti e altri fumetti che invece erano ancora da scoprire.

In molti momenti della giornata le file per i firmacopie sono state così ampie da creare code sia in entrata che in uscita, uno spettacolo per noi appagante quanto un applauso, perché è in momenti come questo che ci accorgiamo di quanto la fatica e lo sforzo vengono ripagati.  

Un enorme ringraziamento va ai nostri autori, da sempre spina dorsale della casa editrice, che hanno animato il padiglione e reso davvero speciale questa esperienza. In ordine alfabetico: Giulia Adragna, Sergio Algozzino, Simona Binni, Barbara Borlini, Bruno Cannucciari, Gaia Cardinali, Francesca Carità, Marco Caselli, Stefano Casini, Katja Centomo, Christian Cornia, Carlotta Dicataldo, Luca Ferrara, Christian Galli, Gud, Grazia La Padula Francesco Memo, Kalina Muhova, Alexis Nesme, Enrico Orlandi, Emiliano Pagani, Pera Comics, Arianna Rea, Marco Rocchi, Mirka Ruggieri, Luca Russo, Giorgio Salati, Sualzo, Tauro, Luisa Torchio, Licia Troisi.

L’avventura Tunué a Lucca è stata costellata però anche da ospiti speciali, tutti i booktuber che ci hanno fatto compagnia e, all’interno del nostro padiglione, hanno incontrato i loro fan e chiacchierato dei nostri splendidi fumetti! Un grazie speciale dunque va a Read Vlog Repeat, Arianna Bonardi, Filo d’Oro, ReadingCanSaveUs e Loris_inthebook!

Lucca 2019 è stata la casa di tutti gli amanti di Steven Universe. Con Rebecca Sugar come ospite speciale internazionale della fiera i fan si sono riversati per le strade, aspettato per ore sotto la pioggia solo per poter vedere il proprio idolo durante il panel organizzato con Sio (grande fan della serie che ha anche realizzato un blurb per la copertina dell’ultimo numero del fumetto) e guardare in anteprima il film. 

Siamo orgogliosi di pubblicare in Italia una serie che promuove valori così nobili ed è in grado di unire così tante persone!

In ultimo, abbiamo approfittato del Lucca Comics&Games per presentare, sempre all’interno della caffetteria del Palazzo Ducale, il nostro secondo progetto con Emergency. Trovate qui il bando per partecipare!

È stato uno splendido modo di festeggiare i primi quindici anni della nostra casa editrice, ringraziamo di cuore tutti coloro che hanno aiutato a rendere queste giornate speciali e soprattutto tutti i lettori e futuri tali che sono passati dal nostro padiglione e hanno portato a casa con loro nuove storie a tenere compagnia.

Photo: Ugo Galassi

Posted on

Chris Reynolds a BilBOlBul 2019

Uno dei più importanti autori del fumetto contemporaneo approda in Italia con la sua opera omnia Un mondo nuovo. Sarà ospite alla manifestazione BilBOLBul 2019 con una serie di eventi:

  • Venerdì 29 novembre, ore 15
    Incontro Ritorno a Mauretania con Paul Gravett.
    Università di Bologna, aula magna, piazza Scaravilli 2.
  • Venerdì 29 novembre, ore 20
    Inaugurazione Giorni nuovi…e migliori?
    Spazio B5, vicolo Cattani 5/b.
  • Sabato 30, ore 18
    Incontro Stare al passo assieme a Raffaele Alberto Ventura
    DAS dispositivo arti sperimentali, vi del Porto 11/2.

    Sarà anche al bookshop in Salaborsa, per le sessioni di dediche
    venerdì 29 17:00-18:00
    sabato 30 11:00-12:00
    domenica 1 14:30-15:30

Qui il programma completo degli eventi.

L’autore
Fumettista gallese, nato nel 1960, ha studiato belle arti al North Staffordshire Polytechnic e ha lavorato come filmaker, pubblicitario e insegnante d’arte. Ora dedica tutto il suo tempo al fumetto.
Ha creato uno dei graphic novel più virali degli anni ’90: Mauretania, pubblicato originariamente da Penguin Books e, in Italia, primo graphic novel mai pubblicato da Feltrinelli nell’ormai lontano 1992. Nel 2005, l’autore canadese Seth lo ha considerato “il fumettista più sottovalutato degli ultimi 20 anni”.

Posted on

Il giorno della nutria di Andrea Zandomeneghi tra i finalisti del Libro dell’anno di Fahrenheit

Siamo emozionati e incredibilmente soddisfatti che Il giorno della nutria di Andrea Zandomeneghi sia fra i finalisti del Libro dell’anno di Fahrenheit, uno dei programmi culturali, trasmesso da Rai Radio 3, più importanti e prestigiosi del panorama editoriale.

Un riconoscimento all’editing e del lavoro svolto dal direttore della collana Vanni Santoni insieme ad un autore al suo romanzo d’esordio, già giornalista sul Foglio e direttore della rivista Crapula Club. 

I dodici finalisti sono stati selezionati, il vincitore verrà proclamato, come da tradizione, in diretta su Rai Radio3 dalla Nuvola dell’Eur, durante l’ultima giornata di Più libri più liberi, la fiera romana della piccola e media editoria.
Un’occasione e un contesto perfetti per celebrare i libri e la lettura, anche grazie alla partecipazione e al voto dei lettori stessi. Aspetteremo con ansia il verdetto, confidando nell’originalità e nella bravura del nostro autore di cui siamo piuttosto gelosi.

Sinossi

Capalbio, costa dell’Argentario, ben lontani dalle suggestioni turistiche: Davide è un cefalgico cronico che vive col nipote e la madre, malata di Parkinson e invocante l’eutanasia. Il giorno seguente l’ennesima ubriacatura assieme al prete del paese e al figlio della badante della madre, si sveglia con gravi postumi; mentre tenta di placarli con psicofarmaci e altro alcol, rinviene una nutria spellata e congelata sul pianerottolo, a mo’ di intimidazione.

Sulla base di congetture, presagi, coincidenze e suggestioni, Davide opera ricostruzioni ossessive che lo portano, nel corso di una sola giornata sempre più vorticosa, a dubitare di tutte le persone che ha intorno, fino a scoprire la verità – anche su se stesso e sulle sue nevrosi.

Il giorno della nutria è un giallo al contrario che ribalta tutti i cliché sulla provincia italiana, un viaggio all’interno dei territori della coscienza ordinaria che svela le deformazioni e aberrazioni della coscienza e del pensiero. Ispirato da Dostoevskij per la profondità psicologica, da Huysmans per la maturità sintattica e l’ampiezza lessicale e da Bolaño per la sensibilità e la capacità affabulatoria, Il giorno della nutria rivela un nuovo, esplosivo esordio letterario.

Posted on

Bando di concorso per “I Colori di una Nuova Vita” con Emergency

Tunué e Emergency promuovono il concorso “I Colori di una Nuova Vita”, nell’ambito del progetto “NO ALLA GUERRA, per una società pacifica e inclusiva rispettosa dei diritti umani e della diversità fra i popoli”, con il contributo dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Il concorso, alla sua prima edizione, ha lo scopo di avvicinare i ragazzi, in modo attivo e innovativo, a temi di grande attualità, ed è rivolto a tutti gli studenti delle scuole secondarie di I grado, che possono partecipare con una sinossi scritta di massimo 3 cartelle.
La sinossi deve raccontare una delle fasi di una migrazione forzata – partenza, viaggio o arrivo – a partire dai profili dei personaggi forniti dal bando stesso (Allegato A).

Gli studenti possono partecipare come singoli, gruppi o classi, sempre coordinati dal proprio insegnante.

Gli elaborati dovranno essere inviati dal docente di riferimento all’indirizzo di posta dedicato entro le 12:00 del 31 marzo 2020. Per partecipare, è necessario inviare una mail di richiesta all’indirizzo: graphicnovelcontest@emergency.it.

Alla mail di richiesta dovranno essere necessariamente allegati il Modulo di Partecipazione – Allegato B (compilato e firmato dal dirigente scolastico) e l’elenco degli alunni partecipanti.
Alla richiesta, seguirà una mail di conferma e un link per permettere l’upload degli elaborati.

Le tre sinossi vincitrici saranno trasformate in una graphic novel pubblicata in 5000 copie gratuite e distribuita nelle scuole secondarie nel corso dell’anno scolastico 2020/21.
Tutte le scuole partecipanti al concorso riceveranno in omaggio una copia della pubblicazione.

Le informazioni relative al concorso sono contenute nel bando, pubblicato qui e sul sito www.emergency.it, nella versione integrale e sintetica.

Per candidarsi

Bando “I Colori di una Nuova Vita” – I edizione

Allegato A

Allegato B

Sintesi del bando “I Colori di una Nuova Vita” – I edizione

Posted on

GLI IMPERDIBILI TUNUÉ

Arrivano in libreria «Le Ali» e «Tipitondi PIÙ» le collane di graphic novel bestseller per adulti e ragazzi in formato tascabile.

In libreria a partire dal 3 ottobre «Tipitondi PIÙ» e dal 7 novembre «Le Ali», le due nuove collane conterranno la selezione dei titoli bestseller dall’esteso catalogo Tunué. Queste collane vogliono essere una bussola di qualità per il libraio e il lettore nel vasto oceano dei graphic novel. Nuova sarà anche la veste grafica, il formato maneggevole e il prezzo leggero.

Con le collane «Le Ali» e «Tipitondi PIÙ» Tunué vuole offrire grandissimi capolavori dedicati sia agli appassionati, sia a chi vuole avvicinarsi per la prima volta al mondo del fumetto, partendo così da testi imperdibili.

Ad aprire le danze nella collana per ragazzi «Tipitondi PIÙ» saranno Brina e la banda del sole felino di Giorgio Salati e Christian Cornia – un graphic novel che ha riscosso moltissimi successi tra cui la traduzione per il mercato statunitense e la pubblicazione su Il Giornalino –  e Fiato sospeso di Silvia Vecchini e Sualzo, opera insignita dall’Associazione librerie indipendenti ragazzi con il Premio ORBIL e vincitrice del Premio Boscarato.

Ne «Le Ali» i primi due titoli imperdibili saranno Rughe di Paco Roca, un long seller con oltre 25.000 copie vendute in Italia, vincitore nel 2008 del premio Gran Guinigi, e Beowulf di Santiago García e David Rubín, il suggestivo adattamento della una delle più importanti saghe nordiche.  

Questa la programmazione editoriale per la seconda parte del 2019, il 2020 vedrà nelle collane autori di punta come Gud, Dauvillier e Soleilhac, Emiliano Pagani e Bruno Cannucciari, Tony Sandoval e molti altri grandissimi nomi del mondo del fumetto.

A queste due collane sarà dedicato un proprio espositore che permetterà alle librerie di rendere ancora più visibile la proposta.

«Negli ultimi mesi la Tunué si è  concentrata sui bisogni dei librai e dei lettori; la risposta che diamo per soddisfare le loro esigenze prende la forma di due nuove collane: Tipitondi PIÙ e Le Ali, la migliore selezione delle storie Tunué in un formato e a un prezzo che faciliteranno l’incontro con chi vuole la sicurezza di libri belli, emozionanti a un prezzo amichevole.»

Massimiliano Clemente, Direttore Editoriale 

Posted on

Premio Speciale Manzoni per La vita che desideri

In questi quindici anni dalla sua fondazione, Tunué si è impegnata a pubblicare e sostenere graphic novel che niente avessero da invidiare ai romanzi, aiutando così il fumetto a diffondersi nelle librerie e sdoganandolo sempre più al grande pubblico.

È allora per noi un importantissimo, simbolico traguardo la consegna a La vita che desideri di un Premio speciale della giuria, da parte del Premio Letterario Manzoni, sostenuto da Associazione 50&Più Confcommercio Lecco e giunto alla sua 15esima edizione. Il bellissimo graphic novel di Francesco Memo e Barbara Borlini racconta la vita di Giulio attraverso trent’anni tumultuosi anni della Storia d’Italia: dalla Prima Guerra Mondiale all’indomani del 8 settembre 1943.

Spiega Eugenio Milani, presidente di Associazione 50&Più: “Il romanzo grafico è un genere sempre più emergente che ci è sembrato opportuno valorizzare in questa edizione, tanto più quest’opera che con maestria ci regala un affresco storico importante”.

“Iniziative come il Premio Letterario Manzoni – ha aggiunto l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza – servono non solo alla città di Lecco ma anche alle persone: in particolare, questo evento accende i riflettori sulla cultura della lettura, spesso sopraffatta dalle nuove tecnologie e dai mass media, quale importante pilastro della formazione. Ricordo poi che il Premio si inserisce da diversi anni all’interno della Rassegna Culturale Lecco Città dei Promessi Sposi che vuole essere un tributo ad Alessandro Manzoni, autore legato alla nostra città”.

Posted on

Le donne e i cavalieri della tavola rotonda

Il ciclo arturiano, figlio di una tradizione prettamente orale, ben si presta a variazioni e reinterpretazioni: nel loro bellissimo graphic novel Morgana, Simon Kansara e Stéphane Fert, partendo da alcuni punti fermi (Morgana è sorellastra di Artù, la Regina Ginevra ha intrattenuto una relazione con Lancillotto) Kansara e Fert ci mostrano una visione interessante sulla Tavola Rotonda, guardandola da una nuova e diversa prospettiva: con gli occhi di Morgana.

Nella versione di Kansara e Fert, Morgana è per l’esattezza l’erede designata al trono di Britannia. Con una serie d’inganni Merlino riesce a far salire al trono il di lei fratellastro Artù e Morgana vive molti anni in esilio, acquisendo poteri magici. In questa narrazione l’ascesa di Artù è dunque una vera e propria usurpazione.

Questo specchio deformante tocca anche le gesta eroiche e virtuose della Tavola Rotonda: Gawain e Parsifal sono descritti come degli ubriaconi, ben lungi dal salvare fanciulle da temibili draghi. Anzi, agli occhi dei contadini, i draghi che le fanciulle devono temere sono questi stessi “paladini”.

Anche Artù, re ingenuo e incapace, è un drago. È il drago che tiene prigioniera Ginevra. Confinata nelle sue stanze “tra banchetti, prove d’abito, giardini e pony” la Regina sogna una vita lontana dalla corte. Questo matrimonio voluto da mio padre non mi soddisfa del tutto. Artù è un po’… rapido fra le lenzuola.”, confessa un giorno Ginevra a Morgana, mentre sogna l’amore di Lancillotto. Forse più bello di Artù come aspetto, ma dalla natura non diversa da quella degli altri cavalieri.

Vuoi essere governata da degli animali, Ginevra?”, chiede Morgana un po’ di tempo dopo. “No.  Non voglio più stare al guinzaglio. Portami con te!”

Così Morgana, la vera erede al trono di Britannia, salva la regina Ginevra dalle grinfie dell’usurpatore Artù e dalle altre bestie che siedono alla Tavola Rotonda. E rifiutando ogni padrone, le due si rifugiano nella foresta in compagnia di altre donne, finalmente libere come mai lo sono state.

Articolo di Federico Mazzoni

Posted on

Paul Gravett su “Un mondo nuovo” di Chris Reynolds

Il massimo critico di fumetti a livello mondiale intervista Chris Reynolds e analizza la sua opera omnia Un mondo nuovo, scoprendone la bellezza e le infinite sfumature. A seguire l’incipit dell’intervista:

“Queste storie potrebbero mostrare enfaticamente la parola «Fine» sulle loro ultime pagine, ma non si concludono; spiazzano e intrigano, sfumano le distinzioni fra passato, presente e futuro, il condizionale, l’ipotetico e il semi ricordato. Erano e continuano a rimanere all’avanguardia e fuori dal tempo.
S’insinuano come mormorii, riverberi, in sintonia con la consapevolezza e la coscienza di tempi e spazi. Mauretania è un mondo bizzarro e nuovo, eppure sembra misteriosamente vicino al nostro, o a una visione vicina del nostro in un futuro che è estremamente plausibile e forse già avviato. A differenza di tanta fantascienza, a fumetti e non, sembra rinunciare alla distopia e la tecnologia, e suggerisce un futuro stranamente speranzoso.”

Qui per l’intervista completa.

Posted on

Tour Stagione di caccia di Emiliano Pagani e Bruno Cannucciari

Gli autori di Stagione di caccia, Emiliano Pagani e Bruno Cannucciari, presenteranno il volume in alcune tappe italiane. Non mancate l’occasione per

  • Domenica 17 novembre, ore 17:00, all’Incipit Festival di Genova
  • Mercoledì 20 novembre, ore 10:30, all’IBS.IT di Milano
  • Venerdì 22 novembre, ore 18:00, al Libraccio di Firenze
  • Sabato 23 novembre, ore 18:00, alla Feltrinelli di Livorno

Sinossi
In un paesino immerso nei boschi, tre donne gestiscono un’azienda agricola di prodotti biologici; il borgo è popolato da cacciatori che non vedono di buon occhio l’attività delle donne: troppo moderna rispetto alle tradizioni. La vita del posto è scandita da attività sempre uguali e la caccia ai cinghiali, così popolosi nella zona, è la principale. Tra gli abitanti è soprattutto Bruno, il capo cacciatore, a polemizzare sull’attività dell’azienda che è così lontana dalle abitudini degli abitanti di quelle terre. La tensione si acuisce quando iniziano a verificarsi dei furti. I cacciatori hanno già il colpevole: sono convinti che siano stati dei migranti; tutto ciò che è diverso dalla loro quotidianità appare come una minaccia. I migranti sono visti come invasori, ma nel frattempo la vera invasione sembra essere a opera dei cinghiali, sempre più popolosi nella zona del bosco.

Gli autori
Emiliano Pagani
Inizia collaborando con Il Vernacoliere nel 1991. Pubblica il primo albo a fumetti nel 2005 raccogliendo le storie della Famiglia Quagliotti. Il suo maggiore successo è la serie di Don Zauker, prete esorcista, bestemmiatore e iracondo. Tra gli altri suoi lavori: X-Nerd – Eroi di pace (2011), Nirvana (Panini, 2011), Slobo e Golem (2016). Nel 2017 pubblica con Tunué Kraken di cui cura la sceneggiatura e che vede Bruno Cannucciari ai disegni. L’opera è stata tradotta in Francia per Les Éditions Soleil e in Polonia per Timof. La casa di produzione Draka Production ne ha acquisito i diritti per la trasposizione cinematografica. Kraken si è aggiudicato il primo posto ex aequo nella sezione Miglior libro di scuola italiana nel Concorso Romics dei Libri a Fumetti 2018 e il Premio Carlo Boscarato 2018 come Miglior fumetto italiano.

Bruno Cannucciari
Esordisce su Comic Art riprendendo il personaggio di Yellow Kid. Realizza, sulla stessa rivista, Franco&Bruno. Assunto nel novembre 1986 da Italia Oggi, come vignettista e illustratore, dirada per qualche tempo la produzione fumettistica. Alla fine del 1988 dà vita, sulle pagine di Lupo Alberto, al personaggio di Winny, dedicandosi poi al personaggio di Lupo Alberto stesso (creato da Silver). Per Tunué ha pubblicato Kraken, scritto da Emiliano Pagani, opera tradotta in Francia per Les Éditions Soleil e in Polonia per Timof. La casa di produzione Draka Production ne ha acquisito i diritti per la trasposizione cinematografica. Kraken si è aggiudicato il primo posto ex aequo nella sezione Miglior libro di scuola italiana nel Concorso Romics dei Libri a Fumetti 2018 e il Premio Carlo Boscarato 2018 come Miglior fumetto italiano.