È appena uscito in libreria Forse l’amore,
la poesia illustrata da Sualzo
e sceneggiata da Silvia Vecchini

 

Se non avete ancora sfogliato  Forse l’amore, e scoperto i suoi colori delicati come ciprie, insieme al candore delle sue parole, vi consigliamo di cliccare play e di godervi questo bookstrailer perché, ve lo assicuriamo, è una vera delizia:

“Forse l’amore è un cuore in battaglia,
felice,
già arreso.”

Un ragazzo e una ragazza, il fiore dell’età, i sentimenti che sbocciano: Silvia Vecchini trasforma in poesia un sentimento denso che si affaccia negli anni dell’adolescenza: il primo amore. Sualzo ne disegna i tratti, accompagnando il lettore in un viaggio di immagini semplici e variopinte in cui la memoria si spinge lontano e si frammista al presente, risvegliando sentimenti sopiti da tempo.
Presentato in anteprima assoluta al Comicon di Napoli, e dall’11 maggio disponibile in libreria, Forse l’amore vi aspetta anche al Salone del libro di Torino.

Buona lettura!

Sualzo
Antonio “Sualzo” Vincenti (Perugia, 1969) è autore e illustratore. Con il graphic novel L’improvvisatore (Rizzoli-Lizard) ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura del Festi’BD di Moulins 2009. Con Fiato sospeso, scritto da Silvia Vecchini, ha vinto il Premio Carlo Boscarato 2012 come Miglior fumetto per bambini e ragazzi. Per Bao Publishing pubblica nel 2013 Fermo e nel 2016, ancora in collaborazione con Silvia Vecchini, Una cosa difficile.

Silvia Vecchini
Nata a Perugia nel 1975, scrive libri per bambini e romanzi per ragazzi, albi illustrati e libri tattili pubblicati in Italia e all’estero. Ha raggiunto un notevole successo di pubblico e critica con Fiato sospeso, illustrato da Sualzo e vincitore del Premio Carlo Boscarato 2012 e del Premio Orbil Balloon 2013. È inoltre autrice delle storie di Gaetano & Zolletta, edite da Bao Publishing.