Posted on

Černobyl, raccontare per non dimenticare: arriva la serie TV

Sembrerebbe una trama da film di fantascienza, ma la tragica esplosione della centrale nucleare di Černobyl in Ucraina e le sue conseguenze sono realmente avvenute.

A distanza di anni da quel 26 aprile 1986 che vide più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare, la produzione Hbo gli ha dedicato una miniserie di 5 episodi – molto attesa dal pubblico e per la quale la stampa ha già speso ottime parole – che si propone di fare ulteriormente luce sulla vicenda.

La serie, che verrà trasmessa in Italia da Sky a partire dal prossimo 10 giugno, è ambientata nei giorni immediatamente successivi al disastro e vede in scena tre persone che, per motivi e con ruoli differenti, si son trovati a fronteggiare l’incidente.

Nello scorso 2016, a trent’anni dal più grande disastro naturale europeo della storia, anche Tunuè ha raccontato l’esplosione pubblicando il graphic novel Černobyl. La Zona di Francisco Sanchez e Natacha Bustos, vincitore del Prix Tournesol 2012 e segnalato come miglior fumetto all’Imaginamálaga Festival del 2011. Anche in questo caso si va a raccontare la storia umana che sta dentro alla catastrofe. Questa raccontata da Francisco Sanchez e Natacha Bustos è la storia di una delle tante famiglie che lasciarono le loro case convinti che sarebbero tornati dopo pochi giorni. Ma ormai era troppo tardi, un nemico invisibile aveva messo mano sui loro possedimenti.

 

Parlare ancora oggi di Černobyl è fondamentale per comprendere e riflettere su ciò che questo disastro ha rappresentato e rappresenta ancora oggi.

Articolo di Eli Rosso