Categorie

Paco Roca

Paco Roca

A metà degli anni Novanta, Paco Roca (Francisco Martínez Roca, Valencia 1969) si è fatto conoscere nel mercato spagnolo come un artista eclettico, capace di raccontare e disegnare diversi tipi di storie con la stessa intensità.
Pubblica regolarmente per la rivista spagnola La Cúpula e ha già realizzato diversi graphic novel: GogIl gioco lugubreFigli della AlhambraIl faro e Le strade di sabbiaalcuni dei quali sono stati tradotti in Francia e in Italia.

Con Rughe – il graphic novel che racconta la storia di Emilio, ex direttore di banca affetto dal morbo di Alzheimer e ricoverato in una clinica per anziani – ha ottenuto successi di critica e di pubblico in Francia, Spagna e Italia e ha vinto numerosi premi tra cui: Miglior fumetto spagnolo per il Diario de Avisos di Tenerife; Miglior opera e Miglior sceneggiatura al Salone internazionale del Fumetto di Barcellona; Gran Guinigi come Miglior opera lunga per il Lucca Comics and Games 2008Premio nazionale di Spagna al Miglior fumetto 2008; Gran Premio Romics 2009 come Miglior libro a fumetti.

Nel 2011 da Rughe è stato tratto il lungometraggio animato omonimo del regista Ignacio Ferreras, che ha ricevuto numerosi e prestigiosi riconoscimenti dal pubblico e dalla critica internazionali, tra cui il Premio Goya 2012 nelle categorie Miglior film di animazione e Miglior adattamento.

Tra le altre opere pubblicate da Paco Roca in Italia ricordiamo: L'inverno del disegnatore (2011), romanzo grafico che racconta l'avventura di un gruppo di disegnatori spagnoli in epoca franchista che, per la loro difficile condizione professionale, diedero avvio a una vera e propria ribellione contro il mancato riconoscimento dei lori dirittiEmotional world tour (2012), un divertente e divertito diario di viaggio dell'autore che, insieme a Miguel Gallardo, racconta la grande esperienza umana vissuta durante la promozione dei loro graphic novel dalla tematica adulta e difficileRughe e Maria e yoMemorie di un uomo in pigiama (2012), una collezione di esilaranti scenette tratte dalla vita quotidiana dell'autore, felice di aver coronato il suo sogno d'infanzia, ovvero restare tutto il giorno pigiama; Il gioco lugubre (2013), graphic novel che gioca con il mito di Salvador Dalí e le suggestioni oniriche e bizzarre dell'arte surrealista; Rughe (2013), la riedizione nella collana «Le Ali»; I solchi del destino (2013), un'epopea dal sapore universale in cui l'autore ricostruisce un pezzo di storia spagnola attraverso i linguaggi dell'inchiesta e del racconto.

I solchi del destino riceve il riconoscimento come miglior fumetto nazionale pubblicato nel 2013 ricevendo il premio Comic II Zone delle librerie specializzate in fumetto Zona Comic Cegal.

A Paco Roca è stato assegnato il Romics D'Oro 2013, un prestigioso premio alla carriera riservato ai grandi maestri del fumetto.

Al Romics 2014 vince, con I solchi del destino, il Premio Gran Premio Romics 2014

Con I solchi del destino, il suo ultimo graphic novel, Paco Roca ha vinto in Spagna al Salone internazionale del fumetto di Barcellona.

La città natale di Paco Roca, Valencia, gli ha voluto rendere omaggio organizzando una mostra
"I solchi del destino" 
subito dopo l'uscita del volume, esponendo reperti e pezzi storici dell'epoca.

Nel 2016 sempre per Tunué il suo nuovo lavoro intitolato La casaIn Italia ospite al Napoli Comicon 2016 con una mostra a lui dedicata.

Articolo 1 di 12 sui 13 totali

Articolo 1 di 12 sui 13 totali
Continua lo shopping Compara prezzi

has been added to your wishlist.

Continua lo shopping My wishlists